Efficenza energetica nelle scuole di Monterotondo

0
862

Un risparmio del 40% sul fabbisogno energetico dell’istituto. E’ il risultato che la scuola media Cardinal Piazza otterrà grazie all’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili tramite i due nuovi impianti, fotovoltaico e di micro-coogenerazione, la cui installazione nella scuola è stata appena completata.

Monterotondo
Monterotondo

I nuovi impianti, che contribuiranno a fornire energia elettrica, riscaldamento e produzione d’acqua calda nella scuola consentendo notevoli risparmi, sono stati finanziati dall’assessorato regionale all’Ambiente per 160mila euro e saranno inaugurati ufficialmente lunedì 13 Giugno (ore 12.00) alla presenza della dirigente Mirella Galluzzi, del sindaco Mauro Alessandri e dell’assessore all’Ambiente Luigi Cavalli.

«Il piano di solarizzazione degli istituti comprensivi procede speditamente – afferma quest’ultimo – entro quest’anno soltanto negli istituti comprensivi  sarà prodotta energia da fonti alternative per una potenza pari a novantatre chilowatt, a cui si aggiungono i cinquanta prodotti dagli impianti istallati su altri edifici pubblici. Oltre ai risparmi non dimentichiamo il contributo che gli impianti forniscono in termini di riduzione di emissione  di CO2: meno 187 tonnellate annue nelle scuole a cui si aggiungono altre 92 tonnellate grazie agli altri impianti su immobili comunali».

L’impianto fotovoltaico alla Cardinal Piazza va ad aggiungersi agli altri già installati presso lo stesso Istituto comprensivo Campanari, presso quello di viale Buozzi e presso l’Istituto Giovagnoli. Il piano di solarizzazione complessivo prevede un ulteriore potenziamento: 10 kw alla scuola “Raggio di sole” (Istituto Campanari) a Piedicosta e 25 kw ciascuno alla scuola di via Ticino (Istituto Giovagnoli) e al plesso di via Kennedy dell’Istituto Espazia.

«Possiamo affermare – prosegue Cavalliche, grazie ai finanziamenti regionali e a quelli comunitari previsti dal Plus, il Piano Locale Urbano di Sviluppo che punta a trasformare lo Scalo in un eco-quartiere, tutti gli Istituti comprensivi della città saranno dotati di impianti che utilizzano fonti energetiche rinnovabili. E’ un risultato particolarmente significativo di cui siamo molto orgogliosi».

«L’impegno a favorire e a diffondere l’utilizzo di fonti d’energia rinnovabili era un punto qualificante della nostra proposta programmatica – conclude il sindaco Alessandriil fatto stesso che siano le scuole le principali beneficiarie degli interventi è del resto molto significativo. Ai risparmi e alla riduzione di emissioni inquinanti abbiniamo infatti un’altra importante finalità, di tipo educativa, quella di diffondere presso le giovanissime generazioni la familiarità verso le questioni ambientali, l’uso razionale delle risorse energetiche, la riduzione dell’inquinamento, contribuendo a formare futuri cittadini maggiormente consapevoli».

 

Print Friendly, PDF & Email