Enea Frascati ospiterà il Dtt, le reazioni

Frascati, l'Enea conquistala possibiità di ospitare il DTT nell'impianto del territorio tuscolano: la soddisfazione di Roberto Mastrosanti

0
634
eneafrascati
Centro Enea a Frascati

Ecco i fatti

Fusione, Lazio ospitera’ macchina sperimentale

Verra’ costruita nel sito di Frascati, atteso ritorno di 2 mld

4 Aprile h.16:00 – Sara’ costruita nel Lazio, a Frascati (Roma), la macchina sperimentale da 500 milioni di euro Divertor Test Tokamak (DTT). Fara’ parte del Centro di eccellenza internazionale per la ricerca sulla fusione nucleare e dovra’ fornire risposte sulla fattibilita’ scientifica e tecnologica della produzione di energia dalla fusione. Lo rende noto l’Enea, il cui Consiglio di Amministrazione ha approvato la relazione conclusiva con la graduatoria finale delle nove localita’ candidate ad ospitare la macchina.

Le reazioni della politica e delle istituzioni all’assegnazione del Divertor Test Tokamak all’Enea di Frascati:

A Frascati macchina sperimentale DTT-Ritorno da 2 Mld

4 Aprile h.16:05 – “Una bellissima notizia. Sara’ costruita a Frascati la macchina sperimentale DTT (Divertor Test Tokamak). Un investimento di 500 milioni di euro che fara’ parte del centro di eccellenza internazionale per la ricerca sulla fusione nucleare e dovra’ fornire risposte sulla fattibilita’ scientifica e tecnologica della produzione di energia dalla fusione. E’ una grande soddisfazione per Frascati e per il territorio, si prevede infatti un ritorno di 2 MLD. Un sentito ringraziamento va a Nicola Zingaretti che sin dall’inizio ha sempre creduto nel progetto”. Così dichiara il Senatore del Pd Bruno Astorre

FRASCATI, LEODORI: DTT INFRASTRUTTURA STRATEGICA, ECCELLENZA LAZIO

4 Aprile 16:10 – “La scelta dell’Enea premia un centro straordinario come è quello di Frascati: un’eccellenza per il Lazio, per il nostro Paese e l’Europa”. Lo scrive in una nota il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Daniele Leodori sulla scelta dell’Enea di far costruire la DTT (Divertor Tokamak Test) nel centro scientifico di Frascati. “Al di là delle ricadute economiche e al prestigio per un progetto strategico per il territorio e per l’intero Paese, la DTT vedrà coinvolte 500 persone direttamente e altre 1000 nell’indotto con ricadute scientifiche che potrebbero essere storiche per l’intero pianeta e un futuro sostenibile. La difficilissima e combattuta assegnazione a Frascati è un punto d’orgoglio anche per la Regione Lazio – conclude Leodori – che ha creduto nella realizzazione del progetto”.

ENERGIA: ZINGARETTI, ‘VITTORIA! CON ENEA CENTRO MONDIALE DI RICERCA A FRASCATI’

4 Aprile h.17:30 –  “Vittoria! Da Enea ok per realizzare a Frascati centro mondiale di ricerca su energia nucleare pulita e sicura. 500 milioni di investimenti pubblici ed europei e 1.600 nuovi posti di lavoro per giovani ricercatori. Ci abbiamo creduto dall’inizio con un investimento da 25 milioni. Invertiamo la rotta, con il Lazio l’Italia vince”.

Lo scrive in un post su Facebook il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Pd, “DTT Frascati può essere orgogliosa, grazie a Zingaretti”

4 Aprile 17:45 – Sarà la nostra Frascati ad ospitare la macchina sperimentale Divertor Test Tokamak (DTT) che trasformerà il polo di Frascati, ancor più, nel centro di eccellenza internazionale per la ricerca sulla fusione nucleare e dovrà fornire risposte sulla fattibilità scientifica e tecnologica della produzione di energia dalla fusione. Per il nostro territorio è un grande risultato, oltre che per i 2 miliardi di euro di investimento tra la struttura (500 milioni) e l’indotto e per il coinvolgimento di oltre 1500 persone, porterà una grande attenzione della ricerca internazionale a Frascati e nel Lazio. Mi sento di ringraziare tutti i tecnici e i dirigenti dell’Enea di Frascati che hanno lavorato in questi mesi ininterrottamente per presentare quella che è stata ritenuta, dalla Commissione valutatrice, la migliore candidatura tra le 9 presentate. Il ringraziamento più importante va fatto al Presidente Nicola Zingaretti che ha mostrato ancora una volta quell’attenzione al territorio, e allo sviluppo dello stesso, che caratterizzano il suo essere un ottimo amministratore e un grande uomo di visione. Senza dimenticare anche l’importante investimento di risorse che la Regione farà sul progetto. Adesso la grande sfida per Frascati è quella di saper cogliere questa importante opportunità anche in termini di sviluppo e progettualità e accogliere nel migliore dei modi questo progetto e le persone che interverranno. Da Frascati potrebbe partire un nuovo processo di sviluppo sostenibile del mondo intero grazie a questo progetto, potrebbe essere al centro di una vera e propria rivoluzione energetica. Io sono orgoglioso oggi di vivere a Frascati”. Così dichiara il segretario del Partito Democratico di Frascati Luca Iaia.

Frascati, Enea Dtt, la soddisfazione del sindaco Mastrosanti

4 Aprile 18:45 – Sarà la nostra Frascati ad ospitare la macchina sperimentale Divertor Test Tokamak (DTT) che trasformerà il polo di Frascati, ancor più, nel centro di eccellenza internazionale per la ricerca sulla fusione nucleare e dovrà fornire risposte sulla fattibilità scientifica e tecnologica della produzione di energia dalla fusione.

Per il nostro territorio è un grande risultato, oltre che per i 2 miliardi di euro di investimento tra la struttura (500 milioni) e l’indotto e per il coinvolgimento di oltre 1500 persone, porterà una grande attenzione della ricerca internazionale a Frascati e nel Lazio.

Mi sento di ringraziare tutti i tecnici e i dirigenti dell’Enea di Frascati che hanno lavorato in questi mesi ininterrottamente per presentare quella che è stata ritenuta, dalla Commissione valutatrice, la migliore candidatura tra le 9 presentate. Il ringraziamento più importante va fatto al Presidente Nicola Zingaretti che ha mostrato ancora una volta quell’attenzione al territorio, e allo sviluppo dello stesso, che caratterizzano il suo essere un ottimo amministratore e un grande uomo di visione. Senza dimenticare anche l’importante investimento di risorse che la Regione farà sul progetto. Adesso la grande sfida per Frascati è quella di saper cogliere questa importante opportunità anche in termini di sviluppo e progettualità e accogliere nel migliore dei modi questo progetto e le persone che interverranno. Da Frascati potrebbe partire un nuovo processo di sviluppo sostenibile del mondo intero grazie a questo progetto, potrebbe essere al centro di una vera e propria rivoluzione energetica. Io sono orgoglioso oggi di vivere a Frascati”.

L’Onorevole Maria Spena sul Dtt a Frascati

5 Aprile h.13:00 – “Il via libera di Enea per realizzare a Frascati il Centro di eccellenza internazionale per la ricerca sulla fusione nucleare è una notizia straordinaria per la città come per tutto il territorio. Un progetto da 500 milioni di euro e 1600 occupati per la sperimentazione della produzione di energia sostenibile e innovativa che dà prestigio alla città Frascati, che si conferma centro di eccellenza nella ricerca scientifica e che avrà importanti ricadute economiche per tutte le zone limitrofe. A svilupparsi sarà un sistema imprenditoriale che verte verso una maggiore competitività grazie alla stretta collaborazione con il mondo dell’Università e della Ricerca. Proprio per questo ritengo sia fondamentale incrementare l’offerta di servizi, tra cui quelli di collegamento tra la città di Frascati, i centri di ricerca e i poli universitari, a partire da Tor Vergata. Quella che viene offerta è una grandissima opportunità di crescita per un intero territorio. Il Centro di ricerca dovrà fare da traino per l’economia e per l’occupazione, creando un nuovo indotto e aprendo a nuove opportunità di sviluppo e investimento.” Così in una nota l’On. Maria Spena, Deputato della Repubblica.

RICERCA NUCLEARE A FRASCATI, IL SINDACO ANDREOTTI:”È UNA VITTORIA DI TUTTI I CASTELLI ROMANI”
8 Aprile h.14:20 – “L’assegnazione ai centri di ricerca Enea di Frascati del ruolo di avamposto italiano della sperimentazione sulla fusione per la produzione di energia nucleare pulita rappresenta una grande vittoria per la realtà non solo ideale ma sempre più viva che è la città dei Castelli Romani. Una vittoria di tutti e per tutti che, grazie in particolar modo all’impegno costante del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti rende il giusto tributo al valore d’eccellenza assoluta delle intelligenze che operano da decenni al centro Enea frascatano, oltre a riconoscere il territorio castellano come bacino culturale e scientifico di primissimo piano, particolare per cui non possiamo non ringraziare anche il presidente di Enea, professor Federico Testa”. Con queste parole il sindaco di Grottaferrata, Luciano Andreotti commenta l’assegnazione all’Enea di Frascati della nuova sperimentazione (Dtt) sulla fusione nucleare. “Si tratta di un progetto che porterà importanti investimenti in infrastrutture e nuove prospettive di sviluppo e di occupazione per tutti i Castelli Romani – conclude Andreotti – un passaggio che dovrebbe vedere e auspichiamo vedrà tutti i sindaci del nostro territorio unirsi al comprensibile moto di gioia che in questi giorni ha visto protagonisti gli amministratori comunali di Frascati. Un’idea su cui credo possa essere d’accordo anche il collega sindaco di Frascati, Roberto Mastrosanti al quale invio le mie felicitazioni che vogliono essere al tempo stesso stimolo utile a tutti a non ragionare solo in termini di opportunità localistiche ma di area castellana, programmando in attività culturali,scientifiche e di indotto con intelligenza, coesione che rendano omaggio e facciano da dignitosa e utile corona a tanta benemerita genialità che vive e opera nelle nostre città”.
Print Friendly, PDF & Email