Fc Frascati perde due punti a Fiuggi

Football Club Frascati II categoria, mister Mauro Fioranelli è rammaricato: “Persi due punti a Fiuggi, ma l’avvio è positivo”

0
63
fioranelli
Mauro Fioranelli

Un’occasione mancata, ma senza drammi. La Seconda categoria del Football Club Frascati ha impattato 1-1 nell’anticipo della seconda giornata sul campo del Città di Fiuggi: il gol del solito Romei (già a bersaglio nel netto 6-1 casalingo contro l’Atletico Montecompatri) è stato vanificato dal pari locale poco prima dell’intervallo. “Il pareggio lascia un po’ di amaro in bocca per come è arrivato, ma è comunque un punto in trasferta e guardiamo avanti – dice mister Mauro Fioranelli – Il primo tempo lo abbiamo giocato molto bene, creando e sciupando diverse occasioni. Poi è arrivato il gol del pari su un tiro che ha sbattuto sulla traversa e poi forse non ha superato la linea, ma nel secondo tempo avremmo dovuto fare di più perché lo abbiamo interamente giocato in superiorità numerica a causa di un “rosso” a un avversario. Ci mancava un uomo di esperienza (e capitano, ndr) come Emiliano Brunetti per un risentimento muscolare oltre allo squalificato Savina e all’acciaccato Al Atiqi che è entrato solo nel finale, inoltre abbiamo giocato su un campo in pozzolana molto brutto, ma queste non devono essere scusanti perché ci dobbiamo adattare alle condizioni della categoria. Alla fine, forse, sono due punti persi per come si erano messe le cose, ma un pari ci può stare”. In casa Football Club Frascati, comunque, si pensa già al match della terza giornata di campionato che vedrà i tuscolani ospitare il Città di Cave. “Sinceramente li conosco poco come altre formazioni della categoria – osserva Fioranelli – Ma lì fino allo scorso anno c’era l’Eccellenza e magari qualche ragazzo del posto può essere rimasto a giocare nella squadra del paese”. Quattro punti nelle prime due partite di campionato, comunque, rappresentano un buon bottino: “L’avvio è sicuramente positivo, anche considerando che questo gruppo ha bisogno di conoscersi e di trovare la giusta amalgama” conclude Fioranelli.

Print Friendly, PDF & Email