Fc Frascati, è il momento della Scuola calcio

Fc Frascati, è il momento della Scuola calcio. Il responsabile del settore di base Lorenzo Marcelli: «Nel week-end le prime amichevoli»

0
466
marcelli
Lorenzo Marcelli

La Juniores Primavera ha iniziato da due settimane e oggi domenica 29 ottobre (nell’inconsueto orario delle 13) giocherà la terza gara di campionato contro la Garbatella allo stadio “Otto Settembre”. Ma nel week-end arriverà il momento degli atleti più piccoli del Football Club Frascati del presidente Stefano Lopapa e del direttore generale Claudio Laureti. «I gruppi della nostra Scuola calcio saranno impegnati nelle prime amichevoli, poi da metà novembre inizieranno a partecipare ai classici tornei federali» sottolinea il responsabile del settore di base Lorenzo Marcelli, uno dei “fedelissimi” di Laureti già nelle passate stagioni. «Ho collaborato a lungo col Centro Calcio Rossonero e lì ho conosciuto Claudio con cui è nata una bella amicizia e poi una intensa collaborazione. Appena mi ha parlato di questa idea da portare avanti a Frascati, mi sono messo subito a disposizione». Oltre al ruolo di responsabile della Scuola calcio, Marcelli “cura” da vicino anche la parte motoria sia dei più piccoli che dell’agonistica avendo competenze e titoli specifici a riguardo. «Per una serie di motivazioni organizzative, siamo partiti in ritardo e quindi per noi questo è certamente un anno di transizione in cui cercheremo di gettare delle buone basi per il futuro prossimo». Lo staff della Scuola calcio conta sui tecnici Fabrizio De Bernardinis (che guida il gruppo Esordienti), su Giancarlo Ceccarelli e Davide Mignucci (che allenano i Pulcini 2008) e su Valter Sebastiani e Ludovica Cocozza (che si occupano dei Piccoli Amici e Primi calci). «Uno staff preparato e competente che segue le linee guida e le direttive fornite dal club e che mette al centro del lavoro non il risultato, bensì la crescita del bambino prima dal punto di vista umano e caratteriale e poi da quello sportivo. Siamo contenti dei risultati ottenuti in questi primi mesi di lavoro e siamo convinti che la strada intrapresa sia quella giusta» conclude Marcelli.

Print Friendly, PDF & Email