F&D H2O, il cuore non basta contro Milano

F&D H2O, il cuore non basta: pareggio amaro contro Milano. Un 8-8 pari che non serve a tenere completamente aperta la porta dei play out

0
307
f&d_h2o_milano
F&D H2O pareggia contro Milano

Una grande prova non basta all’F&D H2O Velletri per vincere e tenere completamente aperta la porta dei play out. Gli spareggi salvezza, adesso, passeranno dalla combinazione di due risultati: la squadra di mister Di Zazzo dovrà vincere a Roma contro la SIS, il Bogliasco non dovrà fare punti in casa contro Padova. Solo in questa eventualità con  le veliterne a 11 e le liguri a 16 sarà abbattuta la barriera dei sei punti minimi di distacco e avrà luogo lo spareggio per restare in A1. Nel primo tempo Velletri subito avanti con il gol di Clementi. Il momentaneo pareggio milanese è siglato da Gragnolati, poi Centanni e
Bagaglini fissano il punteggio sul 3-1. Ancora Gragnolati accorcia a otto secondi dalla fine. Nel secondo tempo sono le ospiti a dettare i tempi, come evidenziato dal 4-0 del parziale: Kuzina, Gragmolati, Vukovic e ancora Gragnolati firmano il poker che vale il sorpasso a metà gara (3-5). Nel terzo tempo l’F&D H2O torna in acqua con più determinazione e si  riporta sotto, con il tris Pustynnikova, Centanni, Pustynnikova (3-0 il  finale di frazione). L’ultimo parziale è da thriller, si gioca punto a punto: a Fisco risponde Clementi, in superiorità numerica. Gragnolati si conferma in gran giornata siglando la sua quinta rete personale, Pustynnikova non è da meno e pareggia per l’8-8 finale che tiene vive le speranze del club del Presidente Francesco Perillo. La squadra di Danilo Di Zazzo ha disputato un’ottima prova, soprattutto nel primo e nel terzo tempo. Le ragazze hanno dato tutto, e adesso non resta che cercare l’impresa a Roma per chiudere nel migliore dei modi  una stagione comunque indimenticabile e storica.

F&D H2O: Minopoli, De Cuia, Pustynnikova (3), De Marchis, Zenobi, Rosini, Amedeo, De Vincentiis, Colletta, Clementi (2), Centanni (2), Bagaglini (1), Meccariello. Allenatore: Di Zazzo

KALLY NC MILANO: Imperatrice, Apilongo, Crudele, Gitto, Repeto A., Fisco (1), Kuzina (1), Amoretti, Gragnolati (5), Vukovic (1), Murer, Repetto. Tamborrino. Allenatore: Binchi.

Arbitri: Camoglio e Pascucc

Note: Spettatori 200 circa. Uscite per limite di falli Amoretti e Vukovic (M) nel terzo tempo, Gragnolati (M) nel quarto tempo.

Superiorità numeriche: F&D H2O Velletri 5/14, Milano 2/12.

Waterpolis infinita: vittoria a Salerno (15-6) e secondo posto confermato in Serie C

serie_c_salerno
Waterpolis, la Serie C dopo la vittoria di Salerno

28 Aprile h.9:30 – Goleada di giornata a firma Waterpolis nel campionato di Serie C. La squadra di Lariano torna dalla trasferta di Salerno con un 15-6 che non ammette repliche e serve a consolidare il secondo posto in condominio con Antares Latina e Nuoto Napoli 2000. Una graduatoria più che lusinghiera, se si pensa che i ragazzi di Domenico Criserà avevano come obiettivo la salvezza. La resistenza dei salernitani dura solo nel primo tempo: vantaggio lampo della Waterpolis, che si porta sul 2-0, e pareggio dei padroni di casa. Nel secondo parziale, però, la compagine di Criserà stabilisce l’allungo decisivo con un 2-0 che porta il risultato sul 4-2 di metà gara. Terzo tempo ancora con un punteggio che sorride ai castellani (3-2), poi dilagano Gualandi e compagni con l’8-3 dell’ultima frazione. A segno, per il team dei presidenti Perillo e Lucarelli, Caprari, Castello, Cedroni (doppietta), Roncaioli (tripletta), Voncina (tripletta), Droghini (doppietta), Gualandi (tripletta). “Partita difficile” – ha commentato Criserà a fine gara – “in un campo ostico, dentro una piscina molto stretta dove da una parte si toccava. Sapevamo le difficoltà, loro si giocavano la permanenza in C. Abbiamo iniziato bene, poi ci hanno recuperato, siamo stati bravi ad aver aumentato il distacco nel terzo tempo e nell’ultimo bene”. Sulla prova del collettivo, il tecnico della Waterpolis ha parole di elogio: “I ragazzi hanno retto bene contro una squadra molto fisica e un arbitraggio abbastanza casalingo, con una sola espulsione a favore. Siamo stati bravi a non disunirci e abbiamo segnato un po’ tutti con buone trame di gioco e una bellissima difesa. Ottime le prove di Lenzi in porta e del centroboa Caprari, ma in generale i complimenti vanno a tutti i tiratori, in modo particolare Voncina, Droghini, Roncaioli, Gualandi”. Sul prossimo match, Criserà annuncia: “Ci godiamo il momento magico, ma sabato dobbiamo tentare il tutto per tutto contro la prima in classifica, imbattuta. Proveremo a giocarcela!”.

Under 13 vittoriosa nel derby, è sempre primato: obiettivo campionato
più vicino

u13_f&d_h2o
Under 13 F&D H2O con Mister Calcagni

Non si ferma la corsa dell’F&D H2O Velletri, categoria Under 13, di mister Matteo Calcagni. Le ragazze veliterne hanno vinto 13-7 contro i Castelli Romani, in un derby molto sentito e ben interpretato dal team di Velletri. Si tratta della sesta vittoria in altrettante gare
disputate, con l’obiettivo di portare a casa il titolo sempre più vicino. Successo convincente quello riportato nella trasferta di sabato, arrivato grazie alle cinque reti di Cappelluti, alle due di Renzi, Iacomino, Aprea, e ai gol singoli di Palumbo e Cianfarani. A metà gara il punteggio era sul 10-0 per Velletri, poi l’ampio turn over ha consentito alle avversarie di rendere meno amaro il passivo nel finale. Soddisfatto mister Matteo Calcagni, che commenta così il match: “Sono ovviamente contento, tutte si sono comportate bene. Negli ultimi due tempi hanno giocato le più piccole e a parte qualche errore ho visto dei
miglioramenti, considerando che giocano per la prima volta quest’anno. A loro fa bene sbagliare e prendere gol, per imparare come si affrontano le varie situazioni di gioco”. Una splendida cavalcata quella dell’U13 F&D H2O, alla ricerca di una vittoria del campionato resa possibile dalle straordinarie prestazioni offerte in acqua.

Castelli Romani – F&D H2O 7-13

F&D H2O: Castorina, Renzi (2), Cianfanelli, Cappelluti (5), Di Giacomantonio, Bartoli, Aprea G. (2), Palumbo (1), Cianfarani (1), Iacomino (2), Bagnariol. Allenatore: Matteo Calcagni.

Under 15, l’F&D H2O stravince in casa contro il 3T

f&d_h2o_u15
F&D H2O U15

29 Aprile h.9:45 – In una partita totalmente a senso unico, l’F&D H2O Velletri batte le
avversarie del 3T e torna a fare punti nel campionato under 15 dopo lo stop del turno precedente contro Castelli Romani. La gara non è mai stata in discussione, e lo dimostra il punteggio finale che recita un 14-0. Poco spazio alle interpretazioni: la compagine di Matteo Calcagni ha fatto benissimo in difesa, annullando le fonti di gioco altrui, e si è comportata ottimamente anche in attacco con le triplette di Falletta, Giuliano e Andreacarola Aprea e i gol di Ducci, Attenni, Cappelluti, Ginevra Aprea e Di Giacomantonio. Soddisfatto l’allenatore Calcagni, che ha così analizzato il match: “Non c’è mai stata partita e siamo stati sempre avanti. Avevo chiesto una scossa dopo la sconfitta contro i Castelli e anche se non siamo partiti al massimo ci siamo presi una rivincita importante”. Sulla formazione il coach specifica: “La soddisfazione è che hanno giocato tutte, e una menzione speciale la rivolgo a Dalila Di Giacomantonio che ha trovato il suo primo gol con l’Under 15. È una ragazza classe 2008 che di regola giocherebbe nell’Under 11. Sono molto contento” – ha concluso Calcagni – “anche per Cianfarani e Ginevra Aprea, comportatesi benissimo”.

F&D H2O -3T 14-0

F&D H2O: Castorina, Ducci (1), Falletta (3), Attenni (1), Mele, Cappelluti (1), Giuliano (3), Picca, Aprea G. (1), Aprea A. (3), Di Giacomantonio (1), Cianfarani. Allenatore: Matteo Calcagni

La Serie B della Waterpolis vince con merito: 15-4 alla Roma Waterpolo

serie_b_waterpolis_lariano
Serie B Waterpolis Lariano

Vittoria netta per la Waterpolis Lariano che batte 15-4 ad Anzio la Roma Waterpolo e conquista tre punti importanti e meritati nel suo percorso in Serie B. La squadra dei presidenti Perillo e Lucarelli ha ben figurato, scendendo in acqua concentrata e volenterosa.  Gara messa subito in discesa dalle castellane, che si aggiudicano per 3-1 sia il primo che il secondo tempo. L’exploit arriva nella seconda metà di gara, con il 6-0 del terzo parziale, prima del 3-2 che vede vincitrici anche nell’ultimo quarto le ragazze di Di Zazzo. A segno Carosi, con cinque reti, Bertini con tre, Tomassini con quattro, Baldo con due e Pallante con una. Barsi, il portiere, ha così commentato il match vinto: “Non abbiamo mai abbassato la guardia, dirigendo bene il gioco. C’è molto da fare ma ognuno di noi si sta migliorando e si sta impegnando. Dobbiamo allenarci per le prossime partite, anche se siamo giovani non dobbiamo farci trovare impreparate”. Anche Sara Carosi ha espresso soddisfazione per il successo: “Sono felice non solo per il risultato, bensì per il gruppo. Queste partite fanno bene al morale della squadra, ci fanno lavorare bene durante la settimana. Abbiamo giocato di squadra e in tranquillità, è quello che il mister ci chiede da inizio campionato”. Esordio in Serie B per Ducci, che ha così analizzato la gara. “Abbiamo  giocato bene sbloccandoci nel secondo tempo, tranne qualche errore sull’uomo in più e qualche nostra indecisione la vittoria è stata meritata e abbiamo giocato di squadra”. Anche capitan Passaretta si è detta soddisfatta: “La partita è iniziata in modo graduale, dal terzo
tempo abbiamo espresso il miglior gioco e mostrato un ottimo livello atletico. Tutte le convocate hanno avuto modo di giocare e far vedere belle azioni. Testa alla prossima partita e un ringraziamento a chi ci segue, e ai nostri super dirigenti”. Ultimo ma non ultimo il tecnico, Cristian Di Zazzo, che ha elogiato la sua Waterpolis: “Partita giocata
di squadra, abbiamo reso tutto facile. La cosa importante è essere state concentrate tutta la partita e abbiamo fatto gol nei momenti decisivi decidendo l’andamento della partita. Complimenti a tutte le mie atlete” – continua il mister – “e anche all’esordiente Ducci a cui faccio un grande in bocca al lupo e consiglio di lavorare sodo e proseguire la sua crescita: ci saranno momenti difficili in cui si giocherà meno o poco, l’importante è farsi trovare pronte, crederci e allenarsi con costanza senza farsi troppe domande”. “Un appunto in generale” – ha concluso Di Zazzo – “voglio farlo pubblicamente alle mie atlete. Un allenatore è
chiamato a scegliere e risponde di prima persona di ogni sua scelta. Ciò che decide è in base a una lettura tecnica della partita e dell’andamento della stessa, ma tutto sempre per il bene della squadra e mai del singolo”. “Voglio bene a tutte le mie atlete” – ha concluso il
mister – “ma io dirigo e loro eseguono e mi impegnerò ancora di più per migliorare e sbagliare il meno possibile. Ringrazio i dirigenti e i tifosi che ci hanno seguito in un orario un po’ strano e faccio un in bocca al lupo alle nostre avversarie di oggi per il proseguo del
campionato”.

WATERPOLIS: Barsi, Cappelluti, Magno, Aprea, Ramellini, Carosi (5), Ducci, Bertini (3), Passaretta, Pallante (1), Piscopo, Baldo (2), Tomassini (4). Allenatore: Di Zazzo.

Print Friendly, PDF & Email