Ferruccio de Bortoli a Velletri per il suo nuovo libro

“Poteri forti (o quasi)”, Ferruccio de Bortoli presenta il suo libro nella sede della Banca Popolare del Lazio mercoledì 4 aprile

0
414
de_bortoli
De Bortoli

“Poteri forti (o quasi)”, Ferruccio de Bortoli presenta il suo libro nella sede della Banca Popolare del Lazio

MOLTO PARTECIPATO L’INCONTRO DEL 4 APRILE CON IL GRANDE GIORNALISTA, GIÀ DIRETTORE DEL CORRIERE DELLA SERA E DE IL SOLE 24 ORE, ORGANIZZATO DA BPLAZIO E DA ARCA FONDI SGR. PRESTIGIOSA PRESENZA IN SALA DEL PRESIDENTE EMERITO DELLA CORTE COSTITUZIONALE CESARE MIRABELLI

Molto partecipata la presentazione del libro “Poteri forti (o quasi). Memorie di oltre quarant’anni di giornalismo” realizzata dalla Banca Popolare del Lazio insieme al partner ARCA Fondi sgr, eventi al quale ha partecipato l’autore del volume, il grande giornalista Ferruccio de Bortoli, già direttore del Corriere della Sera e de Il Sole 24 Ore.

Mercoledì 4 aprile la sala convegni “Renato Mastrostefano” della BPLazio si è riempita in ogni ordine di posto, con autorità di altissimo livello come il Presidente Emerito della Corte Costituzionale Cesare Mirabelli. Un segnale forte dell’importanza che l’autore e l’istituto bancario veliterno rivestono a livello nazionale, d’altronde già nei mesi scorsi era stato protagonista di un incontro simile un altro personaggio di caratura internazionale come Carlo Cottarelli.

L’evento è stato aperto dal Presidente del CdA della BPLazio Edmondo Capecelatro, che ha ringraziato de Bortoli invitandolo a tornare una seconda volta per parlare dei suoi progetti di beneficienza, la parola è poi passata anche all’Amministratore Delegato Massimo Lucidi e al Vice Direttore Generale di Arca Fondi sgr, Simone Bini Smaghi, che ha inquadrato sia la presentazione di mercoledì 4 sia il percorso che si sta facendo insieme alla Banca.

De Bortoli ha quindi chiarito innanzitutto il titolo del suo libro, non riferito a quei “poteri forti” comunemente individuati in correnti o sodalizi pocho chiari o addirittura segreti, bensì in quei conglomerati industriali e/o economici capaci di rappresentare una forza a livello nazionale e internazionale. In questa mancanza, ovvero nell’incapacità italiana di far crescere i propri gioielli fino a dimensioni strutturali significative, l’attuale editorialista del Corriere della Sera individua una delle problematiche maggiori per lo sviluppo futuro del Paese. Tanti i casi citati nella presentazione e nel dibattito che ne è seguito, un insieme di esempi – positivi e negativi – che hanno fatto riflettere la platea su cosa significa effettivamente fare economia e progettare sviluppo al giorno d’oggi.

Al termine dell’incontro è stata distribuita una copia omaggio del libro ai presenti, che si sono poi messi in fila per una dedica da parte dell’autore che, gentilmente, si è prestato fino all’ultima richiesta con grande cordialità (foto dell’evento di Emanuela Sambucci).

Ennesimo bel pomeriggio di cultura, impresa ed economia, organizzato dalla Banca Popolare del Lazio, chiamata ora all’appuntamento con l’assemblea dei soci di sabato 7 (prima convocazione) e domenica 8 aprile (seconda convocazione) nella quale si voterà sul Bilancio 2017, ancora in utile e con un aumento del Dividendo per i soci di oltre il 14%, e per l’elezione del nuovo Consiglio di Amministrazione.

Print Friendly, PDF & Email