Festival dei Castelli Romani, ad Ariccia completato lotto dei semifinalisti

0
786
festival
Festival dei Castelli Romani - una parte del pubblico nella tappa di Ariccia
festival
Festival dei Castelli Romani – una parte del pubblico nella tappa di Ariccia

Si è svolto tra la gioia del pubblico un altro atteso appuntamento dell’estate castellana, Il Festival dei Castelli Romani della “Guaranà Eventi”, che torna in scena anche quest’anno per una terza edizione di qualità. I“Figli dei fratelli Marx” e i “Gestione della rabbia” hanno raggiunto nella tappa di Ariccia, che ha avuto luogo sabato 26 luglio, il podio delle semifinali, dove saranno nuovamente protagonisti insieme ai vincitori delle serate precedenti per regalarci un “tutti contro tutti” fuori da ogni possibile previsione aprioristica. Questa terza tappa suggella il dénouement delle preselezioni, che a partire dal 15 giugno hanno portato una moltitudine di artisti ad esibirsi sulle splendide piazze cittadine. Ecco dunque una panoramica dei semifinalisti, ordinati secondo la tappa di appartenenza,: “Metaviola” e “Fattori Recessivi” – Lanuvio – , Matteo Valentino e gli “Squee” – Nemi – , “I figli dei fratelli Marx” e i “Gestione della Rabbia” – Ariccia -, ai quali si aggiungono per l’insindacabile volere popolare i “Fabbricastrofe”, ovvero il gruppo complessivamente più votato dal pubblico nel corso delle tre serate. Una pioggia battente nelle ore mattutine preannunciava difficoltà organizzative, ma il tempo meteorologico nulla ha potuto contro la forza di volontà dello staff “Guaranà”, il cui lavoro è stato premiato da un rischiaramento temporale nel primo pomeriggio. La radio ufficiale dell’evento di Ariccia, condotto con passione da Antonella Melito, è stata “SOLORADIO”, mentre per la giuria che ha avuto l’onere di decretare i vincitori abbiamo Francesca Brunamonti, Andrea Fatale, Graziano Bastianelli, Claudio Bastianelli, Raffaello Del Ninno e Matteo Mammucari.Dopo aver ascoltato i quattro contendenti, tra cui i “Lecolecisti” e Velka, la voce dell’ospite speciale “DAEV” – presentato da Discover -, ha emozionato gli spettatori con ben trenta minuti di esecuzioni di ottimo livello e salutando il pubblico con un elogio al talento degli artisti in concorso. “Terminate le preselezioni, – dichiarano gli organizzatori – è doveroso un ringraziamento a tutti i musicisti che hanno onorato il festival della loro presenza, e che hanno contribuito a rendere sempre più vivido l’obiettivo di una rete di realtà comunali unite per portare avanti in sinergia un percorso lungimirante. A tal proposito risulta necessaria una precisazione – continuano – che lungi dall’essere una nota critica si rivela come espressione di un malcelato dispiacere degli ideatori del concorso, soprattutto dopo una pluriennale battaglia per superare le difficoltà di un festival in continua evoluzione e per trovare finalmente una sintesi dello spirito castellano: rispetto alla scintillante esperienza dello scorso anno, questa volta lo staff della Guaranà Eventi, oltre alle inevitabili fatiche che si celano dietro ogni manifestazione, si è trovato di fronte all’assenza delle sedie sulla piazza – parzialmente ovviata grazie all’ausilio del “Caffè del Bernini”-, alla possibilità di effettuare un soundcheck parziale per gli artisti e, soprattutto, alla mancata rappresentanza dell’Amministrazione tra le fila della giuria, presenza che avrebbe qualificato ancora di più la rassegna”.                                                                                                                                                                                                Dopo i colpi di scena delle preselezioni, l’organizzazione ha deciso di far intercorrere una breve pausa durante il mese di agosto. L’appuntamento per la semifinale è dunque fissato per il 5 settembre a Castel Gandolfo, alla presenza delle sette eccellenze dell’edizione 2014.

Print Friendly, PDF & Email