Fiumicino, Righini, Costa e Felici attaccano Montino

Fiumicino. Gli esponenti di Fdi Giancarlo Righini, Stefano Costa e Veronica Felici "Da Montino solo tardive parole. Serve intervento Governo"

0
85
controlli_carab_fium
FIUMICINO - Controlli dei Carabinieri all'Aeroporto

FIUMICINO RIGHINI – COSTA – FELICI FDI:
DA MONTINO SOLO TARDIVE PAROLE. SERVE INTERVENTO GOVERNO

“Doveva intervenire prima il sindaco Montino e non solo con le parole. Era prevedibile che il comune di Fiumicino con l’aeroporto internazionale più grande d’Italia sarebbe stato il punto di concentramento per tutti i grandi gruppi di stranieri sulle navi da crociera bloccate in Italia dal Coronavirus. Invece di sbraitare contro le istituzioni, Montino dimostri carte alla mano che ha effettivamente diffidato Ministero, Protezione Civile e Asl dall’inviare croceristi senza controlli sanitari a Fiumicino. Non è sufficiente che abbia protestato verbalmente con le compagnie di navigazione, serviva una diffida scritta che non risulta. Inoltre non ha fatto nulla per impedire che dopo quelli all’albergo di Parco Leonardo, altri viaggiatori venissero sistemati in altri due hotel, il Golden e il Mercury non presidiati dall’Esercito. E’ grave che queste persone, di cui non si conosce la condizione rispetto al Covid19, siano state libere di circolare per la città incrementando il rischio di contagio per la popolazione locale”. Così in un comunicato Giancarlo Righini, consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia, Stefano Costa, capogruppo di Fdi al Consiglio Comunale di Fiumicino, Veronica Felici coordinatore di Fratelli d’Italia a Fiumicino.

Print Friendly, PDF & Email