Flavia Biaggi lascia il Pd e aderisce ad Italia Viva

La Vice Segretaria del Pd di Genzano Flavia Biaggi spiega in una nota le motivazioni della sua scelta di seguire Matteo Renzi in Italia Viva

0
330
flaviabiaggi
Flavia Biaggi - Italia Viva Genzano

“Questa sera ho formalizzato le mie dimissioni dalla segreteria del Partito Democratico di Genzano e riconsegnato la mia tessera, la terza di tutta la mia vita. Sono entrata nel circolo genzanese tre anni fa, quando Renzi era segretario nazionale e questa realtà politica assumeva aspetti nuovi rispetto al passato; sono stati per me tre anni molto intensi, in cui ho avuto modo di imparare tanto e fare esperienze che da cittadina avevo solo immaginato, gli ultimi sei mesi, in particolare, quando ho ricoperto il ruolo di vice segretario, sono stati ricchi di soddisfazione e con molta gioia posso affermare che è stato grazie al contributo di tutti se è nato un gruppo di lavoro affiatato e organico, il cui massimo risultato è stato a mio vedere, proprio l’unità e l’armonia nell’individuazione del candidato sindaco Carlo Zoccolotti.

Oggi, dopo questo tempo e questo percorso, ne esco per aderire ad un progetto nuovo, quello di Italia Viva. Aderisco ad Italia Viva con i modi che sempre mi hanno contraddistinto: mi sono recata personalmente per vedere e vivere l’esperienza di cui si parlava, ho riflettuto e ponderato i vari aspetti ed ho deciso convintamente. Devo ammettere che seppur difficile, la mia scelta è stata facilitata dalla mancanza di ideologizzazione che caratterizza chi generalmente nasce e cresce in un partito, la mia storia è diversa, mi sono sempre sentita (e continuo a sentirmi) una personalità civica prestata alla politica, ed ora credo che per valori, cultura e soprattutto metodo, io possa essere più utile là: là dove sento parlare una lingua più affine alla mia (inutile nascondere il mio entusiasmo quando ho sentito parlare con cognizione di causa di tecnologie abilitanti ed IoT). Là dove senza vergogna, vengono citati quei dati macroeconomici che mi hanno fatto diventare un renziana tardiva, ma che a mio vedere davano ragione ai mille giorni del (buon) governo Renzi. Là dove principi come antifascismo e diritti civili sposano senza remore né tentennamenti il principio secondo cui ogni essere umano ha lo stesso diritto di vivere a prescindere da sesso, razza o luogo di nascita. Là dove l’Europa è la nazione che ci dà casa, opportunità e possibilità, Là dove si parla di futuro ed in cui il passato rappresenta esperienza e guida maestra, ma non può essere spazio di recriminazioni o rimpalli, viviamo adesso e siamo chiamati a costruire il domani, facciamolo.

Concludo ringraziando i tanti che ho incontrato sulla strada in questi tre anni, partendo dalla Segreteria e dal Direttivo, passando per gli iscritti e i simpatizzanti e terminando con chi nel passato ha ricoperto ruoli amministrativi ed ha avuto la pazienza e la voglia di rispondere ai miei tanti interrogativi e perché. Ringrazio per la fiducia e la collaborazione che ho trovato e mi congedo con la speranza di un futuro cammino da condividere per conseguire le finalità comuni che abbiamo sul territorio di Genzano, a partire proprio dalla futura campagna elettorale a sostegno di Carlo, da parte mia posso garantire che non verrà meno l’impegno e l’energia nella costituzione di un solido team di coalizione”. Così in una nota Flavia Biaggi, vice segretaria dimissionaria del Partito Democratico di Genzano e neo aderenti ad Italia Viva.

Print Friendly, PDF & Email