Football Club Frascati, parla la new entry Botta

Football Club Frascati, la new entry alla guida dei pulcini Alberto Botta: “Bello lavorare in questo ambiente e con Ceccarelli”

0
64
botta_ceccarelli
Botta e Ceccarelli

E’ una delle (tante) novità stagionali dello staff tecnico del Football Club Frascati. Alberto Botta è arrivato in corsa (da poco più di tre mesi) ed è stato affiancato a Giancarlo Ceccarelli per guidare il folto gruppo dei Pulcini 2008. “Conosco Giancarlo da anni, visto che abbiamo giocato assieme a Frascati tanto tempo fa. Con lui c’è un ottimo rapporto e la totale condivisione delle modalità di allenamento di questi piccoli calciatori”. Botta aveva iniziato la stagione nella Scuola calcio dell’Atletico Morena. “Ci sono state alcune divergenze di vedute e così ci siamo salutati. Poco tempo dopo, parlando col co-presidente Stefano Lopapa, è uscita fuori l’opportunità di entrare a far parte del Football Club Frascati dove tra l’altro ho ritrovato Claudio Laureti (l’altro co-presidente, ndr) e tutto il suo staff di lavoro con cui avevo condiviso una precedente esperienza al Centro Calcio Rossonero. Ho trovato un ambiente sereno e un clima familiare, mi trovo molto bene qui: sono convinto che questa società abbia tutte le potenzialità per crescere”. In questa stagione la società tuscolana ha avuto un netto aumento del numero dei tesserati e ora può procedere agli “step” successivi. “Durante quest’annata c’è stato il problema dei pochi spazi a disposizione per gli allenamenti, stante la nota vicenda dell’indisponibilità dell’Otto Settembre – rimarca Botta – Ormai anche a livello di Scuola calcio c’è l’abitudine di fare tre sedute settimanali e a questi nostri ragazzi quindi è mancato qualcosa. Inoltre molti dei nostri 2008 sono al primo anno di calcio e quindi si è venuto a formare un gruppo non omogeneo su cui non è semplice fare un certo tipo di lavoro. Ma i ragazzi sono estremamente educati e disponibili ad ascoltare i nostri consigli e questo è un punto di partenza molto importante. Nella prossima stagione affronteranno il primo anno Esordienti e dovranno giocare a nove, quindi questo per loro rappresenterà un momento di crescita notevole”.

Print Friendly, PDF & Email