Frascati, approvata la delibera sugli impianti sportivi

0
905
miriam_trobbiani
Miriam Trobbiani consigliere comunale a Frascati e delegata alle politiche sportive e giovanili
miriam_trobbiani
Miriam Trobbiani consigliere comunale a Frascati e delegata alle politiche sportive e giovanili

E’ stata approvata in data odierna, venerdì 22 agosto 2014, la Delibera di Giunta con la quale si dispone che fino al 30 giugno 2015 gli impianti sportivi “Amedeo Amadei” (già “Ottavio Mamilio”) e “8 Settembre” saranno gestiti dall’Amministrazione Comunale. Come avvenuto per lo scorso anno i due stadi comunali saranno concessi in uso alle società che ne fanno richiesta e che devono comunque dimostrare di possedere una serie di requisiti. È data priorità alle società sportive che effettuano corsi di avviamento (scuola calcio e atletica leggera) sulla base di una valutazione sociale: prevalenza di ragazzi iscritti residenti a Frascati non inferiore al 75%; tariffe annuali di iscrizione e frequenza inferiori a 400 €; ammissione a tariffa a agevolata di ragazzi in situazione di disagio familiare; sede sociale nel Comune di Frascati. Per le società o per le squadre iscritte a campionati della Figc-Lnd, l’utilizzo degli spazi sarà concordato in base alla disponibilità degli impianti negli orari richiesti e della sede sociale nel Comune di Frascati.

Ogni singola società provvederà a corrispondere al Comune di Frascati a titolo di rimborso spese, bimestralmente in forma anticipata, il corrispettivo per le ore assegnate. Nel caso che le spese nel corso dell’anno dovessero risultare maggiori, o subire maggiorazioni, il Comune potrà chiedere dei conguagli alle società che avranno ottenuto l’uso degli impianti. Le realtà che hanno fatto richiesta per l’utilizzo dei campi sono cinque: ASD Atletica Frascati, Football Club Frascati, Gioc. Cocciano Calcio, ASD Frascati Calcio, ASD Atletico Roma Sud. Inoltre viene garantito lo spazio per il gruppo sportivo della Cooperativa Arcobaleno per la preparazione dei ragazzi disabili agli Special Olympics. L’Amministrazione Comunale ha così deciso di dare spazio a tutte le società sportive che hanno fatto richiesta. Con l’avvio della STS Azienda Speciale gli impianti sportivi saranno direttamente gestiti dalla società, così come previsto nel piano programma approvato dal Consiglio Comunale lo scorso 2 agosto.

Le società che avranno in uso gli impianti sportivi dovranno costituire un gruppo di lavoro e eleggere un coordinatore che tenga, tra l’altro, i rapporti con l’Amministrazione. Dovranno occuparsi degli impianti sportivi con la pulizia degli spogliatoi, dei locali di servizio, del campo da gioco delle aree circostanti e delle aree verdi, delle tribune dopo le manifestazioni aperte al pubblico. Dovranno effettuare le manutenzioni minute e curare la vigilanza. Hanno anche in custodia tutti i materiali che sono all’interno dei due impianti. Inoltre dovranno rinunciare all’uso degli spazi assegnati in caso di morosità superiore a due rate. Infine l’Amministrazione Comunale nel corso dell’anno si riserva di avvalersi degli impianti in caso di manifestazioni da essa patrocinate, concordando con preavviso tempi e orari con le società utilizzatrici.

Print Friendly, PDF & Email