Frascati, esposto di Insieme per Mastrosanti sull’affidamento diretto del servizio rifiuti ad Ambiente SpA

0
1875
mastrosanti_gizzi_d_uffizi
Franco D'Uffizi, Paola Gizzi e Roberto Mastrosanti (foto estrapolata dal profilo facebook della stessa Paola Gizzi)
gruppo_consiliare_insieme_per_mastrosanti_roberto_mastrosanti_paola_gizzi_franco_d_uffizi
I componenti del Gruppo consiliare Insieme per Mastrosanti presso il Comune di Frascati da sx a dx Franco D’Uffizi, Paola Gizzi e Roberto Mastrosanti (foto estrapolata dal profilo facebook della stessa Paola Gizzi)

Riceviamo e pubblichiamo di seguito “l’esposto inviato in data odierna (primo febbraio 2016) dai Consiglieri del gruppo “Insieme per Mastrosanti” relativo al manifestato intendimento della amministrazione di Frascati di procedere con affidamento diretto del servizio alla società Ambiente SpA affinché vengano immediatamente e preventivamente attivate le verifiche di regolarità.

Oggetto: Informativa dei Consiglieri Comunali del Gruppo “Insieme per Mastrosanti” del Comune di Frascati, con riferimento al  manifestato intendimento della Amministrazione Comunale di voler procedere all’affidamento diretto del servizio di smaltimento rifiuti solidi urbani alla Ambi.En.Te. S.p.A., con sede in Piazza J.F. Kennedy, 15, Ciampino (Rm),  in virtù di una partecipazione dello 0,08% nel capitale  della stessa.

I sottoscritti consiglieri comunali Mastrosanti Roberto, D’Uffizi Franco e Gizzi Paola, tutti residenti in Frascati ed elettivamente domiciliati in Roma, Viale Mazzini n. 55, presso lo studio dell’Avv. Roberto Mastrosanti, PEC robertomastrosanti@ordineavvocatiroma.org – FAX 06.3204408, presso il quale dichiarano di voler ricevere tutte le comunicazioni inerenti la presente informativa

Premesso che

– la gestione del servizio smaltimento rifiuti nella città di Frascati sta diventando sempre più opaca, in quanto, ad oltre un anno dalla cessazione (31.12.14) del contratto di servizio con Lazio Ambiente S.p.A. (già Consorzio Gaia in LCA), l’amministrazione sta proseguendo il servizio in regime di proroga senza che risultino avviate le procedure di legge per la pubblicazione di un bando pubblico finalizzato alla individuazione del soggetto deputato alla gestione del servizio per i prossimi anni;

– nelle ultime due commissioni ambiente l’Assessore Simone Carboni ha manifestato la volontà della amministrazione comunale di procedere all’affidamento diretto in house del servizio in favore della società Ambi.En.Te. S.p.A., con sede in Piazza J.F. Kennedy, 15, Ciampino (Rm),  in virtù di una partecipazione dello 0,08% nel capitale  della stessa, tant’è che nell’ultima Commissione tenutasi in data 28.1 u.s., sono intervenuti in rappresentanza della Società il Sig. Demetrio De Stefano, Amministratore Delegato, ed altro rappresentante della stessa Sig. Bosco (di cui si ignora il ruolo), i quali hanno esposto alcuni aspetti del piano di gestione del servizio (spazzamento e raccolta) che vorrebbero attuare a Frascati, e questo alla presenza, tra gli altri, del predetto Assessore, del Presidente della Commissione Cons. Vincenzo Casagrande, del Dirigente del IV settore Arch. Marco Di Stefano e del Funzionario responsabile dei Servizi Ambientali Geom. Ernesto Mastrantonio;

– appare evidente che la partecipazione pari allo 0,08% nel capitale sociale della società Ambi.en.te.S.p.A. (che in termini economici significa Euro 2.408,00 a fronte degli Euro 3.010.000,00 di capitale sociale) non consente per gli scriventi al Comune di Frascati di poter procedere all’affidamento diretto di servizi in quanto mancanti le specifiche e speciali condizioni di legge (soggette a rigorosa verifica)  quali, tra le altre, la possibilità di un effettivo controllo dell’amministrazione sul gestore del servizio equiparabile a quello esercitabile sui propri organi (controllo analogo);

– risulta che altra società operante nel settore, e che attualmente gestisce il servizio smaltimentorifiuti in Comuni prossimi a Frascati, abbia già diffidato il Comune di Frascati dal procedere all’affidamento diretto in favore della Ambi.En.Te. S.p.A. avendo interesse a partecipare alla gara;

– non risulta che ad oggi la società Lazio Ambiente S.p.A., che da anni gestisce il servizio di smaltimento rifiuti a Frascati ed il cui capitale è attualmente interamente detenuto dalla Regione Lazio, abbia ancora espresso alcuna posizione sulla vicenda in esame e questo apparirebbe singolare stante gli importanti investimenti sostenuti dalla Regione nella medesima società;

tanto premesso, i sottoscritti Consiglieri Comunali

espongono quanto sopra

affinché le Autorità destinatarie della presente, procedano, ognuna per le proprie competenze, ad effettuare i dovuti accertamenti in ordine alla vicenda in esame e, quindi, ad accertare se le iniziative assunte dal Comune di Frascati e l’intendimento dall’ente manifestato di voler procedere al diretto affidamento (in house) in favore di Ambi.En.Te. S.p.A., con sede in Piazza J.F. Kennedy, 15,Ciampino (Rm),  in virtù di una partecipazione dello 0,08% nel capitale  della stessa siano regolari ovvero risultino violare la normativa vigente e lesivi della concorrenza e del libero mercato. Con assunzione dei provvedimenti di competenza laddove se ne evidenzino i presupposti.

Si resta a disposizione per qualsiasi necessità e per riferire personalmente in ordine ai fatti di cui al presente esposto. Con osservanza”.

I Consiglieri Comunali

Roberto Mastrosanti

Franco D’Uffizi

Paola Gizzi”

 

Print Friendly, PDF & Email