Frascati, firmata la convenzione tra Comune e Caritas

Frascati, firmata martedì 12 novembre 2019 la convenzione sull’Emporio Solidale tra il Comune di Frascati e la Caritas Diocesana

0
60
firma_convenzione
Firmata convenzione sull’Emporio Solidale tra il Comune di Frascati e la Caritas Diocesana

È stata firmata questa mattina (martedì 12 novembre ndr), nella Sede Comunale di Palazzo Marconi, la Convenzione tra il Comune di Frascati e la Caritas Diocesana di Frascati, per la gestione del progetto Emporio della Solidarietà Familiare. A siglarla il Sindaco Roberto Mastrosanti e il Presidente della Caritas Diocesana di Frascati Luigi Raparelli, presente anche l’Assessore alle Politiche Sociali Alessia De Carli. Approvata con Delibera di Giunta Comunale n. 33 del 04-03-2019, la Convenzione circoscrive gli ambiti di collaborazione e gli impegni finalizzati allo svolgimento delle attività di sostegno all’Emporio Solidale. Per l’occasione l’Amministrazione comunale ha anche stabilito di impegnare un importo di euro 3.000, a titolo di sussidiarietà orizzontale, in favore della Caritas di Frascati, per l’avvio della Convenzione. L’obiettivo perseguito è di portare a sistema la rete di risorse personali e materiali di tutti gli attori della comunità, per sperimentare le opportunità sottese alla legge di riforma del Terzo Settore. Si intende così sviluppare il passaggio dal coinvolgimento della singola persona in attività di volontariato isolato, a progettualità che assumano valore perché sviluppate in modo corale nell’Emporio e fuori dall’Emporio (raccolte dei beni, donazioni, relazioni con le imprese, partnership e collaborazioni con la rete degli enti e delle organizzazioni del Terzo settore, partnership e collaborazioni con la rete degli altri empori solidali, ecc.). Altro obiettivo complementare e trasversale perseguito è quello di coinvolgere produttori di alimenti, distributori e commercianti del territorio nelle azioni di sensibilizzazione, finalizzate al contrasto degli sprechi alimentari (legge 166/2016), favorendo il recupero e la donazione dei prodotti in eccedenza (che la legge di bilancio 2018 ha ampliato, oltre ad alimenti e farmaci, ai prodotti per l’igiene e la cura della persona e della casa, agli integratori alimentari, ai biocidi, ai presidi medico chirurgici, e ai prodotti di cartoleria e cancelleria). «La firma di oggi è un prezioso risultato raggiunto, dopo mesi di collaborazione al tavolo con gli esponenti della Caritas Diocesana di Frascati, che ringrazio – dichiara l’Assessore alle Politiche Sociali Alessia De Carli -. Ma questo atto è solo l’inizio di un percorso che riconosce a pieno il valore e la funzione sociale del volontariato, della cultura e della pratica del dono. Questo progetto di welfare comunitario oltre a fornire concreto sostegno a coloro che si trovano nella condizione di cosiddetta nuova povertà, sarà uno strumento utile per aggregare risorse materiali per il buon andamento dell’Emporio stesso. Contiamo di promuoverne l’estensione ad altre istituzioni locali, perché la rete sia strutturata in modo sempre più solido». «La Convenzione che abbiamo firmato oggi va al di là del semplice accordo tra due enti di prossimità che hanno a cuore il bene dei cittadini meno abbienti – dichiara il Sindaco di Frascati Roberto Mastrosanti -. Con questa iniziativa vogliamo creare un sistema virtuoso che possa coinvolgere in futuro nuove strutture, pubbliche e private, per accrescere le azioni di sostegno alle fasce meno abbienti della popolazione. Il Presidente Luigi Raparelli ha voluto commentare la firma con una frase di Papa Francesco: «I poveri acquistano speranza vera quando riconoscono nel nostro sacrificio un atto di amore gratuito. Certo, i poveri si avvicinano a noi anche perché stiamo distribuendo loro il cibo, ma ciò di cui hanno veramente bisogno va oltre il piatto caldo o il panino che offriamo. Hanno bisogno di amore, semplicemente».

Print Friendly, PDF & Email