Frascati, Forza Italia vuole l’unità del centrodestra alle amministrative

0
809
Delle Chiaie e Palozzi
Anna Delle Chiaie coordinatrice FI Frascati con il consigliere regionale Fi Adriano Palozzi
Delle Chiaie e Palozzi
Anna Delle Chiaie coordinatrice FI Frascati con il consigliere regionale Pdl Adriano Palozzi

Dopo l’annuncio dell’accordo tra Ncd e Progetto Frascati-Udc, la coordinatrice di Forza Italia Anna Delle Chiaie replica alla presa di posizione di Simone Carboni aprendo all’unità del centrodestra per le amministrative 2014 di Frascati.

“Prendo atto della odierna presa di posizione dell’esponente Ncd Simone Carboni – esordisce così la coordinatrice di Forza Italia Anna Delle Chiaie – riguardo all’articolo sul sito www.ilmamilio.it intitolato “Frascati, monta il “polo di centrodestra”: Ncd di Carboni va con Adotti”. Si parla di “progetto comune di centrodestra” dopo aver fatto varie aperture ad un’alleanza organica con Forza Italia, senza preclusioni sul nome del candidato sindaco. Forza Italia – continua Anna Delle Chiaie – ha fatto una scelta precisa dettata dall’esigenza di rinnovamento, fortemente voluto dal presidente Berlusconi. La politica è fatta di numeri – prosegue la coordinatrice di Forza Italia – come dimostra l’alleanza tra Ncd e l’Udc, che esordirà in occasione delle elezioni europee del 25 maggio prossimo, e noi di Forza Italia siamo indiscutibilmente il primo partito del centrodestra con il diritto di indicare il candidato sindaco di Frascati. Guardiamo con fiducia – chiosa la coordinatrice Delle Chiaie – all’accordo tra Ncd e Progetto Frascati-Udc e siamo convinti che sarà possibile trovare un’intesa per formare una coalizione che compatti l’intero centrodestra con Mirko Fiasco sindaco, ma è il maggior partito della coalizione ad avere l’onere di indicare il candidato alla poltrona di primo cittadino. E’ chiaro che gli organi competenti di Forza Italia hanno preso una decisione definitiva, ora sta a partiti alleati e forze “alleabili” trarne le conseguenze. Questo confidando – conclude la coordinatrice – che il problema sia di metodo, ma non sia di merito sul nome del candidato”.

Print Friendly, PDF & Email