Frascati, incontro di Tendi La Zampa con le scuole

0
1650
emanuela musettti
Emanuela Musetti, Presidente dell'associazione Tendi La Zampa
emanuela musettti
Emanuela Musetti, Presidente dell’associazione Tendi La Zampa

Si è svolto nella mattinata di mercoledì 29 aprile, un nuovo incontro, organizzato dall’Associazione Tendi La Zampa Onlus e patrocinato dal Comune di Frascati, con gli studenti dell’Istituto Comprensivo Frascati 1 di Via Risorgimento. L’iniziativa rientra nel progetto di sensibilizzazione al rispetto del mondo animale, dell’ambiente in cui viviamo e degli altri esseri viventi, giunto alla sua seconda edizione. Protagonista dell’incontro è stato il cane Pierino, un meticcio salvato dalla strada, con cui gli alunni della scuola media hanno interagito, grazie alla mediazione della dott.ssa Roberta Bucci, educatrice cinofila, che ha fornito agli studenti le regole di comportamento da tenere con i cani al fine di evitare episodi di aggressione.

Erano presenti all’incontro la dott.ssa Monica Leo, volontaria animalista e Responsabile organizzativa di Tendi La Zampa, che ha spiegato agli alunni il ruolo dei volontari, la realtà dei canili e l’importanza degli animali da compagnia, e la Presidente Emanuela Musetti. Ha portato il saluto dell’Amministrazione Comunale l’Assessore alle Politiche Scolastiche Matteo Filipponi.

«Siamo convinti che se educhiamo i bimbi da piccoli a rispettare gli animali forse avremo più armi per combattere il terribile fenomeno del randagismo – dichiara Emanuela Musetti, Presidente dell’Associazione Tendi La Zampa -. Speriamo dunque che il nostro progetto sia utile a informare correttamente i ragazzi sulle relazioni con gli animali, perché purtroppo in questi ultimi mesi gli animali sono stati vittime di maltrattamenti e di una serie di episodi andati oltre il fenomeno dell’abbandono. L’auspicio della nostra Associazione è quello di raggiungere quanti più giovani possibili per sviluppare in loro il senso del rispetto dei diritti degli animali».

«È molto importante promuovere iniziative come queste che possano spiegare alle giovani generazioni il rispetto per gli animali – dichiarano l’Assessore alla Tutela degli Animali Francesca Sbardella e l’Assessore alle Politiche Scolastiche Matteo Filipponi -. Il contatto diretto degli studenti con gli animali consente di avere un immediato confronto con loro, osservare le loro emozioni e i loro comportamenti, comprendendone le intenzioni grazie all’aiuto di esperti mediatori. Inoltre attraverso il mondo della scuola si ha la possibilità di coinvolgere anche le famiglie per diffondere buone pratiche di educazione civica, che forse con il tempo si sono un po’ appannate».

Print Friendly, PDF & Email