Frascati, nota del Sindaco Spalletta su Villa Falconieri

0
983
spalletta
Alessandro Spalletta Sindaco di Frascati
spalletta
Alessandro Spalletta Sindaco di Frascati

“Villa Falconieri riapre i battenti. Questa è una buona notizia per tutti, specialmente per i frascatani che vedranno riaccendersi la Villa alla quale sono, forse, più affezionati.

In questi ultimi mesi la mia Amministrazione, dopo un chiaro pronunciamento del Consiglio comunale, ha svolto un serrato confronto con gli Enti competenti per la tutela, per proporre, con numerosi incontri e altrettanto nutrito scambio di corrispondenza, una serie di soluzioni e ipotesi progettuali di alto valore culturale; riconosciuti tali dai tecnici esperti che via via abbiamo incontrato nei diversi tavoli dei quali siamo stati ospiti.

Questa mattina, Il Direttore dell’Agenzia del Demanio Dott. Roberto Reggi, formalizzerà, con una cerimonia alla quale sarò presente, la consegna anticipata della Villa a favore dell’Associazione Cultura Vivarium Novum e di Herity; questo al fine di garantire, senza soluzione di continuità, la vigilanza e la manutenzione necessaria alla conservazione del bene in seguito alla dismissione da parte del MIUR-INVALSI.

Sono persuaso che questa decisione possa costituire il momento di inizio di un dialogo proficuo con l’Amministrazione comunale, in logica prosecuzione con i buoni propositi che abbiamo condiviso con tutti gli aventi causa. C’è, infatti, sempre attuale l’istanza e la prospettiva che Villa Falconieri possa un giorno essere trasferita alla proprietà del Comune di Frascati in forza del federalismo demaniale.

Come Sindaco di questa città, formulo all’Associazione Cultura Vivarium Novum e a Herity il benvenuto della comunità con i migliori auspici di un proficuo lavoro offrendo fin d’ora ogni impegno e collaborazione da parte dell’Amministrazione comunale e mio in particolare affinché la Villa torni presto fruibile al pubblico e teatro di importanti eventi culturali” così il sindaco di Frascati Alessandro Spalletta su Villa Falconieri.

Print Friendly, PDF & Email