Frascati, prima edizione de Il mondo nelle mie mani

0
751
rosangela_sali_il_mondo_nelle_:mie_mani
La locandina della rassegna Il mondo nelle mie mani di Rosangela Sali

La prima Edizione della Rassegna d’Arte Il mondo nelle mie mani promossa dall’ Associazione culturale marinese Per l’Europa dei Comuni con la partecipazione dell’Associazione culturale frascatana La Luna nel Calice, si svolgerà giovedì  21 maggio alle 17.30 presso La Luna nel Calice in via delle Fratte 18 a Frascati (RM). La kermesse si aprirà con la mostra personale dell’artista Rosangela Sali dal titolo La Bellezza salverà il mondo.

«E’ con viva soddisfazione, da parte mia e del Consiglio Direttivo, – afferma Eliana Rossi  presidente dell’Associazione culturale Per l’Europa dei Comuni – che si inaugura questa prima Rassegna d’Arte dal titolo Il mondo nelle mie mani, con il quale si vuole intendere la sensibilità dell’artista, che lo conduce ad osservare particolari del mondo che lo circonda sconosciuti alla maggior parte delle persone e, questa sua visione, viene trasposta, plasmata mediante la sua tecnica, nelle sue opere. Creatività che si manifesta non solo nella pittura, ma anche nella fotografia e nella realizzazione di opere di scultura.

L’intento della nostra associazione – alla quale hanno aderito i pittori: Rosangela Sali, Debora Cedroni, Mario Franceschini, gli scultori lignei: Mario Verolini, Domenico Ubaldi e la fotografa Martina Nasini –  è quello di offrire ai nostri artisti uno spazio espositivo, per ammirare la loro arte.

Questo primo incontro è dedicato alla mostra personale dell’artista Rosangela Sali dal titolo La Bellezza salverà il mondo, citazione della famosa frase dello scrittore russo Dostoevskij nell’ Idiota

Rosangela Sali nasce nel 1942 a Credera – Rubbiano (CR). Psicologa, Insegnante elementare. La sua attività artistica inizia a Milano, negli ambienti culturali di Via Brera e Via Manzoni dove si cimenta con la critica di Pino Zanchi, Ignazio Mormino, Dino Villani, Claudio Bene. Hanno parlato delle sue opere anche P.G. Sangiovanni (CR), Sergio Lini (CR) e Lello Campagna (BO).

Ha esposto riportando notevole successo, in varie mostre personali e collettive, tra cui la collettiva a Gabicce (’69), la collettiva a Valbruna (’69), il Premio Valbruna (’72), la personale a Crema (’73), la personale a Castelleone (’73), la collettiva a Milano – Centro Arpi (’73), la Biennale di Soresina (’74), la personale a Milano – Via Manzoni (’74), la collettiva “Voo Doo” a Roma (’75), la collettiva “La Fucina” a Roma (’75), le collettive a Palazzo Brancaccio e Palazzo delle Esposizioni di Roma (’75), la collettiva “Artisti del Colore per Nemi” a Nemi (’75), la collettiva all’Abbazia di Casamari (’75), la Biennale di Genova (’76), la personale alla Pro-Loco di Marino (’97), la collettiva “Espressioni ed Emozioni” a Marino (’98), la collettiva “Voglia di fuggire” a Frascati (’99).

Hanno scritto di lei “Il Resto del Carlino” (BO), “Il Nuovo Torrazzo” (CR), “La Provincia” (CR), “Valigia Diplomatica” (MI), “Il Giorno” (MI), “La Notte” (MI), “Gala” (MI), “Avvenire” (MI), “Personal” (MI), “Il Giornale d’Italia” (RM), “Il Tempo” (RM), “Il Mattino” (NA), “Il Messaggero” (RM), “Affari 2000” (RM) e altre testate. È stata Docente di Psicologia dell’Università Popolare “UNI TRE” di Marino.

Recensioni

“La vernice della mostra personale, avvenuta alla presenza di critici qualificati come Mormino e Pozzi, mette in luce un mondo nuovo, originale e personale di interpretare la pittura come portatrice di messaggi che ogni animo sensibile deve raccogliere” (Sergio Lini, La Provincia – CR).

Rosangela Sali è nata alla poesia prima che alla pittura. Il suo mondo affascinante prende passo dalla ricerca dell’anima che diventa di volta in volta musica o pianto e infine impressione di colore che esige riflessione. La sua pittura passa sempre attraverso i sentimenti e li confonde se privi di sincerità” (Sergio Lini, Il Nuovo Torrazzo – Crema).

“Pittrice che alle qualità istintive unisce una tecnica originale e raffinata. I Quadri contengono tesori di psicologia; colpiscono, interessano, emozionano” (Ignazio Mormino,La Notte – MI).

“L’arte pittorica di Rosangela Sali si esprime con fermezza di tratti e chiarezza compositiva e invita la coscienza a riscoprire il più grande valore che gratuitamente viene offerto a ognuno di noi: l’amore” (Paola Mattarolo, Affari 2000 – RM).

“Marino, arte e psicologia nei dipinti di Rosangela Sali” (Vito Apuleo, Il Messaggero – RM)

 

                                                                    

Print Friendly, PDF & Email