A Frascati il raduno dei Vigili del Fuoco in congedo

Il raduno regionale dei Vigili del Fuoco a Frascati è un evento fortemente voluto dalla Pro Loco Frascati e dal suo Presidente Antonio Mercuri

0
609
vigilidelfuoco
Vigili del Fuoco

Il “Raduno dei Vigili del Fuoco in Congedo” continua a crescere e si propone rinnovato, in veste Regionale. Ancora una volta avrà luogo nella città di Frascati, il prossimo 7 ottobre infatti, si svolgerà  il terzo raduno regionale, seguendo la consolidata tradizione che interessa il territorio Tuscolano-Castelli Romani. Questa rinnovata edizione porta la consapevolezza a tutti i cittadini laziali, del fatto che un epocale cambiamento è in essere. Il successo che la manifestazione ha riscosso, dimostrato attraverso la partecipazione della Amministrazione Pubblica Centrale e della cittadinanza tutta, lascia intendere che, con molta probabilità il prossimo anno si dovrà organizzare un raduno a carattere Nazionale.
Per concretizzare un simile evento è d’obbligo richiamare l’attenzione e richiedere la massima partecipazione di tutti i comuni dei Castelli Romani, dei cittadini che vi risiedono e della stampa specializzata affinché l’evento possa avere la giusta risonanza e porsi come un appuntamento importante sia a Frascati che in tutto il territorio Tuscolano. Un evento di tale portata è destinato ad amplificare l’importanza dei Colli Tuscolani e lancia per le
nostre città un rinnovato vento di interesse ed attenzione che si estende per tutto il nostro territorio. Al contempo consente di richiamare molte persone in loco e costituisce quell’auspicato sviluppo di cui sempre si parla ed al quale tutti noi tendiamo costantemente. Organizzare il raduno significa anche vivere un momento di incremento per l’occupazione ed il lavoro locale, coinvolgendo le numerose attività ricettive e turistiche dei Castelli, a partire da quelle ristorative e commerciali. La Pro Loco Frascati e per essa il suo Presidente Antonio Mercuri ha voluto fortemente e con ostinazione il ripetersi dell’incontro, certo del successo e della partecipazione della cittadinanza, del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco, delle Amministrazioni Comunali, Provinciali e Regionali. La partecipazione dei Vigili del Fuoco che ricordiamo, sono rappresentati a Frascati dal proprio distaccamento, ma fanno parte del Comando di Roma è sottolineata, a livello nazionale dalla dedica dell’evento, rivolta all’ing. Alessandro Giomi.
Infatti si è dedicata la giornata ad una persona di particolare rilievo all’interno del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e della Amministrazione. L’ ing. Alessandro Giomi ha iniziato la sua lunga e prestigiosa carriera nel lontano 1949, anno in cui è entrato nel ruolo di giovane Funzionario nei VV.F. rimanendo in forza fino al 1981. In tale periodo ha condotto una brillante carriera che lo ha portato ad un’ascesa costante, fino a ricoprire gradualmente tutti gli incarichi di vari livello e raggiungere la meta più ambita; nel 1975 nominato Ispettore Generale Capo ha assunto il massimo grado dei Vigili del Fuoco. Nell’anno 1981, nella piena maturità del suo incarico in qualità di Ispettore Generale Capo è stato
insignito della carica di Prefetto di prima classe. Tale ruolo ha conferito all’ing. Alessandro Giomi la massima carica raggiunta. Nel ruolo svolto con il grado di Ispettore Generale Capo, l’Ingegnere ha avuto modo di collaborare con il Sottosegretario di Stato con delega ai Vigili del Fuoco On. Giuseppe Zamberletti e con il Prefetto Alvaro J Gomez, all’ora Direttore Generale dei S.A.; attraverso l’intensa collaborazione che ne è derivata, si è costituita una perfetta intesa ed un innovativo indirizzo lavorativo. Proprio in quegli anni, infatti, si è compresa la necessità di dover costituire un nuovo strumento nazionale che potesse raggruppare più persone, di varia estrazione, tipo ed esperienze, perché integrati
ed organizzati nell’Amministrazione potessero, attraverso la propria esperienza formare una moderna ed attuale Protezione Civile. Ad Alessandro Giomi si deve riconoscere che mediante il proprio operato il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco si è costituito quale perno principale sul quale incardinare il Soccorso Tecnico e l’attività di Protezione Civile. Il terzo Raduno Tuscolano si propone con un nutrito programma di interventi e di presenze che
vivacizzeranno per l’intera giornata Frascati. Il programma prevede la partecipazione alla Santa Messa officiata dal vescovo Monsignor Martinelli e, dopo aver assistito all’esibizione della Corale Tuscolana sia in Chiesa che sul sagrato della stessa, ci si muoverà in corteo raggiungendo Piazza S. Pietro e P.zza Marconi, sede del Comune. La discesa lungo la facciata del palazzo del Gruppo VV.F. SAF permetterà di sciogliere il tricolore nazionale
con l’accompagnamento delle note dell’inno di Mameli interpretato dalla stessa Corale Tuscolana. Dopo un breve incontro presso le Scuderie Aldobrandini, dove sarà ricordato il Prefetto Alessandro Giomi e consegnati i premi e le targhe ricordo, ascoltato il saluto delle Autorità intervenute potremo fare tutti visita al parco di Villa Torlonia. Qui saranno celebrati due momenti di particolare rilevanza per l’attività del soccorso tecnico urgente portato dai VVF attraverso la esibizione dei nuclei speciali che eleveranno la Scala Romana fino a 30 mt. di altezza e condurranno una esercitazione con l’unità cinofila. Invece per i bambini si profila una giornata di pieno divertimento e di grande soddisfazione attraverso la manifestazione Pompieropoli condotta dai volontari dell’Associazione Nazionale Vigili
del Fuoco. Al termine della partecipazione dei bambini alle esercitazioni sarà rilasciato un attestato di “giovane pompiere”. Per l’occasione infine sfilerà anche la VII Coorte Militia Vigilum del Museo storico dei VV.F di Roma.

Print Friendly, PDF & Email