Frascati, Roberto Canestri risponde ancora sulla raccolta rifiuti

0
739
Palazzo Marconi
La sede del Comune di Frascati
Palazzo Marconi
La sede del Comune di Frascati

A seguito degli articoli usciti nei giorni scorsi, riguardanti la questione rifiuti nel Comune di Frascati, l’assessore preposto alla materia, Roberto Canestri, facendo seguito anche al comunicato uscito lo scorso 1 agosto, risponde nuovamente:

«Ho letto con attenzione – dichiara Canestri – gli articoli usciti sulla stampa locale a seguito del mio comunicato di sabato, nel quale spiegavo come una buona raccolta differenziata prevede l’impegno da parte di tutta la popolazione. Ho accolto con piacere la lettera che un cittadino ha spedito a una testata ondine nella quale, d’accordo con la necessità di un impegno da parte di tutti, lamenta la mancanza di differenziata nei rifiuti dei “getta carta”. A tale proposito preciso che è già intenzione del Comune sostituire gli attuali getta carta con modelli differenziati, che diano quindi la possibilità di conferire separatamente carta, vetro e metallo, umido e indifferenziato; stiamo reperendo i fondi necessari all’acquisto e abbiamo richiesto un preventivo al gestore dell’RSU, per iniziare una prima soluzione di sostituzioni nel centro storico. Riguardo poi al suggerimento circa l’installazione di una serie di “piccole isole ecologiche” da realizzare nel territorio comunale, l’idea è già allo studio dell’amministrazione, oggetto di valutazioni circa la concreta fattibilità e opportunità di una tale soluzione, soprattutto nel centro storico cittadino.

Vengo poi alla denuncia – continua l’assessore – di abbandono delle periferie, sia alla luce del rogo sviluppatosi in un terreno abbandonato, sia in merito alle dichiarazioni del consigliere D’Uffizi, il quale parla di “giornate di bonifiche” che venivano organizzate nella precedente amministrazione per ripulire alcune zone periferiche. Vorrei rassicurare il consigliere, e con esso la cittadinanza che, soprattutto in periferia, subisce maggiormente il fenomeno dell’incivile abbandono di ogni sorta di rifiuto, che quelle bonifiche vengono effettuate tutt’oggi: compatibilmente con la disponibilità del solo mezzo meccanico, il cosiddetto “ragno”, in dotazione al gestore della raccolta RSU e con la vastità del territorio. Nell’anno di amministrazione da poco trascorso, infatti, sono stati richiesti alla Lazio Ambiente e da quest’ultima effettuati, diversi interventi di pulizia di numerose zone periferiche. Nessun abbandono dunque. La situazione sottolineata dal consigliere D’Uffizi, che ringrazio e al contempo invito, nella sua qualità di consigliere cittadino, a coadiuvare gli uffici attraverso segnalazioni dirette di situazioni analoghe che dovessero sfuggirci, è purtroppo figlia di una inciviltà che viene combattuta spesso con armi impari e che ci porta a lottare contro un continuo germinare di piccole discariche abusive. Il nostro impegno non per questo si arresta e continueremo a tutelare l’ambiente del nostro territorio, anche con servizi di sorveglianza.

Mi preme, inoltre, rettificare – conclude Canestri – quanto scritto su “ilmamilio.it” in chiusura dell’articolo “Frascati: sulla raccolta differenziata scoppia l’ennesima polemica”, laddove si afferma erroneamente che il contratto sarebbe scaduto qualche settimana fa. Il rapporto contrattuale con la società Lazio Ambiente è scaduto lo scorso dicembre, ma a fronte di questa scadenza, la suddetta società sta proseguendo il suo lavoro con una proroga, concordata tra Comune e Gestore raccolta RSU, trattandosi peraltro di servizio pubblico essenziale, che prevede una continuazione di rapporti sino all’individuazione del nuovo gestore, per un minimo di sei mesi, nei quali l’operatore RSU continuerà a svolgere il proprio servizio secondo lo stesso capitolato posto dal contratto in essere fino a dicembre 2014».

Print Friendly, PDF & Email