Frascati Scherma, Landi e la fase2 della sciabola

Frascati Scherma, le dichiarazioni del maestro Lucio Landi e la fase2 della sciabola: “Lavoreremo su preparazione atletica e tecnica”

0
133
landi_scherma_foto_bizzi
Landi (Foto Bizzi)

Il Frascati Scherma è pronto a riabbracciare i suoi atleti. E’ accaduto lunedì primo giugno per tutte le categorie, ovviamente seguendo le rigide indicazioni del protocollo studiato dalla Federazione Italiana Scherma. “Siamo felici di poter rivedere i nostri ragazzi in palestra – dice il responsabile del settore sciabola Lucio Landi – Il lungo periodo di stop può aver nuociuto soprattutto ai più piccoli e non nego che c’è un po’ di preoccupazione da questo punto di vista, ma speriamo che questi primi passi possano rappresentare il viatico al ritorno ad una normale attività. Che tipo di lavoro porteremo avanti? Non ci sono gare a breve scadenza e quindi punteremo sulla preparazione atletica e su alcuni concetti tecnici”. Il settore sciabola del Frascati Scherma è cresciuto molto negli ultimi anni: “I miglioramenti sono stati costanti in ogni stagione, da qualche tempo anche la nostra arma ha preso uno spazio importante alla “Simoncelli” – osserva Landi, ritratto nella foto di Augusto Bizzi – Siamo molto competitivi con i nostri ragazzi Under 14 e con gli Assoluti, ma in questa stagione sono arrivate risposte confortanti anche da Under 17 e Under 20 prima dell’interruzione per l’emergenza sanitaria mondiale. L’arrivo di Michele Gallo tra i Giovani e la crescita di Francesca Burli e Leonardo Tocci (convocati per gli Europei, ndr) tra i Cadetti sono i segnali concreti che anche in queste categorie stiamo provando a toglierci delle soddisfazioni”. Per quanto riguarda i “grandi”, Landi ricorda l’importante obiettivo centrato dalle due atlete che fanno parte in pianta stabile della Nazionale femminile: “Rossella Gregorio e Irene Vecchi, assieme alle loro compagne azzurre, hanno conquistato la qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo e ovviamente nei prossimi mesi lavoreranno per arrivare nelle condizioni migliori all’appuntamento in terra nipponica”. Davvero notevoli anche le soddisfazioni con le categorie Gpg (Under 14): “In quel settore stanno crescendo una serie di ragazzi molto interessanti, come quelli della “dinastia” dei Reale. Ma anche tra i “sottocategoria” ci sono elementi che sembrano molto portati per il nostro sport”.

Print Friendly, PDF & Email