Frascati Scherma, pioggia di medaglie e sciabola da record

0
1116
luciolandi
Lucio Landi tecnico sciabola del Frascati Scherma e della Nazionale Azzurra
luciolandi
Lucio Landi tecnico sciabola del Frascati Scherma e della Nazionale Azzurra

SPORT – Sono giorni di grandissime soddisfazioni per il Frascati Scherma, capace di raccogliere titoli e medaglie come se piovesse. Ma nel club del presidente Paolo Molinari c’è qualcuno che ha stabilito una sorta di record. Si tratta del maestro e responsabile del settore sciabola Lucio Landi (che tra l’altro fa parte anche dello staff della Nazionale), il quale ha festeggiato ben sei medaglie nel giro di una settimana. «Sono stati quasi i migliori giorni da maestro del Frascati Scherma, dopo quelli legati alle Olimpiadi – dice Landi -. Ad aprire la serie è stato Federico Riccardi, capace di vincere un doppio oro (individuale e a squadre) nel campionato europeo Cadetti che si è tenuto a Gerusalemme. Un doppio successo certamente non scontato, ma Federico aveva tutte le carte in regola per vincere. Ora deve pensare che questa è solo una tappa, seppur importante, della sua carriera». Sempre a Gerusalemme, ma nella categoria Giovani, è andata benissimo anche l’esperienza di Flaminia Prearo, bronzo individuale e oro a squadre. «Probabilmente lei era quella con le maggiori pressioni visto che c’è in ballo la sua partecipazione ai campionati mondiali Giovani – rimarca Landi -, ma con questa ottima doppia prestazione ha rinforzato la sua candidatura». Per il responsabile del settore sciabola le soddisfazioni non si sono limitate ai giovani. «Pure Rossella Gregorio, nella tappa di Coppa del Mondo Assoluta a Bolzano, ha conquistato un doppio alloro: argento a squadre, ma soprattutto bronzo individuale (prima volta in carriera per lei, ndr). Rossella aveva già dimostrato di saper tirare molto bene nelle altre prove a squadre di questa stagione, ma mentalmente c’era qualcosa che la limitava nelle prove individuali. Ora questo risultato può darle ulteriore fiducia, è un’atleta molto promettente che ha ancora margini di crescita». Il Frascati Scherma, comunque, ha festeggiato numerosi allori negli ultimi giorni anche nel fioretto: in particolare oltre al “solito” oro del Dream Team femminile (dove c’è Carolina Erba), è arrivato il bel bronzo di Valerio Aspromonte nella prova di Coppa del Mondo disputata a San Pietroburgo. Tra i Giovani, ai campionati europei di Gerusalemme, Camilla Mancini si è messa al collo un bronzo individuale e un oro a squadre (vinto assieme alla compagna di società Francesca Palumbo). Anche Guillaume Bianchi è tornato da Israele con titolo europeo a squadre tra i Cadetti, mentre nel trofeo internazionale “Mangiarotti” di Bolzano, dedicato agli Under 14, Lorenzo Gabrielli si è piazzato al terzo posto tra gli Allievi.

Print Friendly, PDF & Email