Frascati, un webinar dedicato alla sicurezza online

Venerdì 27 novembre 2020 alle ore 16.30 si terrà il webinar dedicato alla Sicurezza Online e uso critico delle tecnologie digitali, promosso da R-Store

0
75
sicurezza_informatica
Sicurezza Informatica

Frascati, un webinar dedicato alla sicurezza online

Venerdì 27 novembre 2020 alle ore 16.30 si terrà il webinar dedicato alla Sicurezza Online e uso critico delle tecnologie digitali, promosso da R-Store e finalizzato a sensibilizzare le famiglie, gli istituti scolastici e le amministrazioni locali sui pericoli legati all’uso delle nuove tecnologie con l’aumento della didattica digitale integrata a distanza. Partecipano al webinar: Alessia De Carli, Assessore alle Politiche Sociali e Innovazione Tecnologica del Comune di Frascati, Olga Masi, Consigliera Delegata alle Politiche Scolastiche, Giacomo Giuliani, Account Executive Education Apple Italia, Alessandro Zattoni, EDU Sales Manager di R-Store. Per partecipare al webinar è necessario registrarsi al seguente link: https://bit.ly/338Luxb.

«Crediamo che questo webinar sia una interessante opportunità informativa e formativa per il territorio e per la comunità scolastica – dichiarano l’Assessore De Carli e la consigliera Olga Masi – Il metodo di progettazione dei contenuti didattici sta subendo una innovazione profonda e conoscere gli strumenti per agire online in tutta sicurezza ed efficacia diventa fondamentale, per accrescere la saggezza digitale di cui avremo sempre più bisogno».

«Abbiamo iniziato questo percorso perché crediamo che la tecnologia possa trasformare la scuola e far nascere nuovi modi di pensare e sviluppare idee – dichiara Alessandro Zattoni, EDU Sales Manager di R-Store -. In questo modo siamo riusciti ad agevolare la didattica a distanza in 450 istituti scolastici in Italia, permettendo il proseguimento del percorso formativo in tempo di covid a circa 325mila studenti. Con questo evento abbiamo intenzione di sviluppare ulteriormente la nostra rete accogliendo i suggerimenti e le proposte che ci vengono dal mondo della scuola e degli enti locali».

Print Friendly, PDF & Email