Gabriele Picano su Willy e il caso Pistoia

L'esponente politico di Cassino Gabriele Picano stigmatizza quanto scritto sui social da Giorgio Pistoia, ma invita a  non strumentalizzare

0
427
picano
picano

L’esponente politico di Cassino Gabriele Picano stigmatizza quanto scritto sui social da Giorgio Pistoia, ma invita a  non strumentalizzare

“A seguito di quanto pubblicato nei giorni scorsi da Giorgio Pistoia sulla sua pagina social ritengo che abbia sbagliato nel dare un giudizio affrettato relativamente ai tristi fatti di Colleferro, comunque lo stesso si è scusato avendo compreso il grave errore. Vorrei però ricordare a tutti i cittadini di Cassino, incluso il Sindaco, che Giorgio pochi mesi fa si è reso promotore di una raccolta fondi per aiutare un ragazzo di Cassino colpito da un male incurabile al cervello per rientrare a casa in modo da poter riabbracciare i suoi cari per l’ultima volta. Ricordo,inoltre,  i grandi servizi sulla criminalità che sono stati di ausilio alle forze dell’ordine per cercare di salvare qualche vita dei giovani ragazzi e tanti altri servizi.
Il Sindaco di Cassino non può strumentalizzare un errore umano contribuendo ad aumentare la polemica e l’odio nei confronti di una persona che comunque ha ammesso il suo errore. Cassino e’ la Città della pace e il Primo Cittadino non può utilizzare parole sprezzanti che generano solo polemiche. #bastaseminareodio”. Lo dichiara l’esponente poltico di Cassino Gabriele Picano

G

Print Friendly, PDF & Email