Gabriella Sisti, “A Ciampino l’ostello non è per tutti”

0
1479
sisti
Gabriella Sisti
sisti
Gabriella Sisti

“E’ sicuramente un fatto grave che una famiglia con 2 figli e madre anziana sotto sfratto debbano finire giovedi prossimo in mezzo ad una strada senza alcuna speranza – inizia così la nota di Gabriella Sisti. e assessore ai servizi sociali del Comune di Ciampino.

E’ sicuramente un fatto ancora più grave che il comune accolga, in base all’adesione ad un progetto di accoglienza internazionale ben 80 rifugiati politici e senza battere ciglio, anticipare anche somme ingenti necessarie a sostenere le spese di gestione, vitto, alloggio, riscaldamento, trasporto urbano ammontanti a circa 80.000 euro mensili.

Tanto slancio di generosità sicuramente lo apprezziamo ma apprezzeremmo ancor di più che il nostro comune sostenesse anche l’accoglienza di nostri concittadini più sfortunati che non hanno più un tetto sopra la testa e magari, in tempi migliori, hanno anche provveduto con le loro tasse al sostegno del bilancio comunale.

A lanciare l’allarme di questo straziante caso di emergenza abitativa è Gabriella Sisti ex Assessore ai servizi sociali di Ciampino e impegnata da sempre a sostegno delle categorie più svantaggiate:

“Ho incontrato la Signora nei giorni scorsi, una donna disperata e senza alcuna prospettiva che mi ha riferito che giovedi il Comune provvederà a togliere a lei e i suoi familiari la stanza in cui provvisoriamente alloggiavano presso il nostro Ostello Comunale.

Chiedo all’Amministrazione uno slancio maggiore e una proroga per la permanenza di questa famiglia che altrimenti si ritroverebbe a dormire in mezzo alla strada con l’inverno alle porte.

Sono convinta che il mio appello non cadrà nel vuoto e che si possa trovare una sistemazione per una famiglia che, come tante altre, aspetta con fiducia una seconda possibilità dalla vita e un sostegno che solo le Istituzioni, in quanto deputate a farlo, possono assicurare””.

Print Friendly, PDF & Email