Gdf Castelli, sequestri di Halloween

In occasione di Halloween operazione della Guardia di Finanza ai Castelli Romani. Migliaia i prodotti seguestrati sul nostro territorio

0
96

Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Roma, nel corso di alcuni interventi finalizzati a prevenire e reprimere l’illecita commercializzazione di prodotti nocivi e/o pericolosi per la salute, intensificati in occasione della ricorrenza della giornata di “Halloween”, hanno individuato e sottoposto a sequestro diverse migliaia di articoli, ritenuti non sicuri e/o dannosi per la salute in quanto palesemente non conformi alle norme dettate dalle direttive comunitarie.

L’operazione, sviluppata nell’ambito del quotidiano dispositivo di controllo economico del territorio posto in essere dai Finanzieri del Gruppo Frascati, ha permesso, dunque, di individuare un grosso deposito commerciale nella zona di Ciampino (RM), gestito da soggetti italiani pronto a distribuire su tutto il territorio nazionale migliaia di articoli dedicati appunto ad halloween, quali travestimenti, trucchi, costumi, maschere, bombolette spray e materiale di vario di genere, privi delle caratteristiche minime di qualità e di sicurezza di cui alla Direttiva 2009/48/CE afferente la sicurezza dei giocattoli.

Tali prodotti, destinati prevalentemente ai consumatori più giovani, una volta immessi sul mercato nazionale, oltre a costituire un concreto pericolo per la salute degli ignari consumatori, avrebbero alterato i normali equilibri di mercato e della libera concorrenza, danneggiando gravemente gli operatori economici del settore attenti e rispettosi alle normative previste.

A conclusione dell’attività si è provveduto a sottoporre a sequestro oltre 13.500 prodotti – non conformi alla specifica normativa sulla sicurezza dei giocattoli – ed a segnalare alle autorità amministrative competenti il gestore dell’attività commerciale controllata per l’applicazione delle sanzioni previste.

L’operazione di servizio, inquadrata nel più ampio dispositivo di controllo economico del territorio coordinato dal Comando Provinciale di Roma, oltre a garantire l’immissione sul mercato di prodotti che rispondano ai requisiti di sicurezza, è volta a tutelare la libera concorrenza tra gli operatori di mercato, evitando che l’economia legale venga danneggiata dall’immissione in commercio di prodotti realizzati a costi di produzione bassissimi, spesso dovuti all’impiego di manodopera minorile ed all’utilizzo di materiali altamente tossici.

Print Friendly, PDF & Email