GdF confisca beni per oltre 43 mln a gruppo criminale ai Castelli Romani

0
2036
cecchina
Cecchina
cecchina
Cecchina

A seguito dell’estromissione dei precedenti gestori, in forza del sequestro disposto dal Tribunale di Roma, l’Amministrazione Giudiziaria nominata, seppur tra numerose difficoltà, sviluppava e portava a conclusione i lavori appaltati – rilevati in fase iniziale – rendendoli alla collettività nell’aprile 2016, con l’inaugurazione ufficiale del progetto “Cecchina 2″, sito nell’Area Plus del comune di Albano Laziale (RM). Con il provvedimento del Tribunale di Roma – Sezione Specializzata per l’Applicazione delle Misure di Prevenzione, si e’ avuta piena conferma della solidità dell’impianto accusatorio formulato dalla Procura della Repubblica di Velletri sulla scorta delle investigazioni condotte dalle Fiamme Gialle, sia per quanto concerne la pericolosità sociale dei proposti, sia in ordine alla manifesta sproporzione tra il patrimonio mobiliare, immobiliare e societario ai medesimi riconducibile e la rispettiva situazione reddituale. E’ stata così disposta la confisca di tutti i beni individuati (già sottoposti a sequestro di prevenzione, a più riprese dal luglio al dicembre 2014): il patrimonio aziendale di 18 società di persone e capitali, con sedi a Roma e nelle provincie di Roma e Latina, operanti una nell'”attività di edilizia in genere”, tre nei “servizi di logistica, organizzazione aziendale a imprese”, una nella “consulenza e assistenza economico finanziaria ai soci”, tre nella “costruzione di edifici residenziali e non residenziali”, una nell'”attività di pulizia”, una nelle “altre attività di pulizia specializzata di edifici e di impianti e di macchinari industriali”, una nei “lavori generali di costruzione edifici”, una nella “gestione di uffici temporanei, uffici, residence”, una nel “commercio all’ingrosso di articoli antincendio/antinfortunistica”, una nelle “altre attività creditizie”, una nella “gestione di immobili propri”, una nel “noleggio autoveicoli”, una nell'”attività di organizzazioni associative” e una nelle “altre attivita’ di consulenza imprenditoriale e pianificazione aziendale”; 9 unita’ immobiliari, in provincia di Roma; 8 auto/motoveicoli; 27 rapporti finanziari, per un valore complessivo di stima dei beni sottoposti a confisca di euro 43.566.156,00. Contestualmente alla confisca di beni, e’ stata data esecuzione, di concerto con i Commissariati di Albano Laziale (RM) e Genzano (RM), all’applicazione della misura di prevenzione della sorveglianza speciale di Pubblica Sicurezza nei confronti di 5 proposti, con la previsione dell’obbligo di soggiorno per 3 di essi.

Print Friendly, PDF & Email