Gente Libera contro l’arrivo dei migranti a Grottaferrata

Gente Libera chiede al Sindaco Andreotti di revocare la delibera comunale che aderisce al progetto nazionale di accoglienza Sprar

0
717
gentelibera
Gente Libera

“Gente Libera Grottaferrata – si legge in una nota del movimento politico – è contro l’adesione da parte del nostro Comune al progetto SPRAR che prevede l’accoglienza di 76 richiedenti asilo che alloggeranno dal 1 Luglio 2018 in strutture comunali o abitazioni messe a disposizione da cittadini privati. Gente Libera, in quanto contraria a una immigrazione incontrollata, si dichiara contraria al modo di gestire il fenomeno da parte dl Governo, delegando la gestione dei migranti alle comunità locali le quali di fatto non hanno gli strumenti per far fronte a tali situazioni. È impensabile che i Comuni, senza un piano – continua la nota di Gente Libera – nazionale serio di politiche occupazionali, riesca a inserire nella società queste persone, quando già la gestione locale diventa difficile per le situazioni più ordinarie di casa nostra. Di fatto queste persone stazioneranno in città senza fare nulla nel migliore dei casi, o creando problemi ai cittadini come è successo questa estate su via dei Laghi quando i richiedenti asilo ospitati da Mondo Migliore hanno bloccato il traffico nell’ora di punta. E c’è stato persino chi ha provato a capire le loro motivazioni: forse la mancanza di un lavoro o di assistenza sanitaria? No, nulla di tutto questo. La preoccupazione non era la mancanza di lavoro, i motivi erano dei più futili; ma gli italiani si sono ritrovati con una delle vie principali bloccate in segno di protesta durante l’ora di punta.

Gente Libera Grottaferrata chiede al Sindaco Andreotti di revocare questa delibera che prosegue il lavoro iniziato dal commissario per evitare di alimentare quello che purtroppo sembra essere solo l’ennesimo business, perpetrato sulle spalle di chi chiede aiuto ma che non può ricevere una piena integrazione lavorativa e sociale perché mancano in concreto i mezzi e le opportunità per fare questo. E chi ne pagherà le conseguenze saranno in primis i cittadini” Così conclude la nota di Gente Libera Grottaferrata.

Print Friendly, PDF & Email