Gente Libera, Stefano Bonazzi designato coordinatore di Ciampino

0
1760
stefano_bonazzi_gente_libera_ciampino
Stefano Bonazzi, coordinatore di Gente Libera a Ciampino
stefano_bonazzi_gente_libera_ciampino
Stefano Bonazzi, coordinatore di Gente Libera a Ciampino

Designato a Ciampino il Coordinatore di Gente Libera, si tratta del ciampinese doc Stefano Bonazzi, 55 anni, due figli, candidato di GL più votato alle scorse Amministrative con 246 preferenze. ‘Ho aderito con grande entusiasmo e profonda convinzione’ – dichiara Bonazzi – ‘a quello che ritengo un progetto rivoluzionario per la nostra Città. Ci hanno fatto credere per anni che i nostri problemi erano inevitabili e senza soluzione. Non è così: non esistono problemi insolubili, esistono persone incapaci. Ma occorre uscire dal vecchio trito sistema di connivenze e di favori, tornare a porre il cittadino al centro dell’azione politica, invece degli interessi particolaristici dei singoli. Gente Libera è la prima boccata di aria fresca in un panorama politico stagnante da fin troppi anni. Il nostro primo obiettivo è migliorare la qualità della vita di chi, come noi, vive ogni giorno sulla propria pelle i disagi di una Città allo sbando: dalla viabilità al decoro urbano, dalla sicurezza alla crisi del commercio, dalla burocrazia ai disservizi, all’Aeroporto. Abbiamo soluzioni, buona volontà e impegno. Insieme porteremo Ciampino ad essere in concreto la Città giardino progettata un tempo sulla carta. Non posso che ringraziare l’amico Ivan Boccali che mi ha dato la possibilità di rappresentare le istanze di tutti coloro che si riconoscono nel nostro progetto.’ Gli fa eco Boccali, il Presidente del Movimento: ‘Gente Libera è ormai una realtà che travalica il territorio ciampinese, di qui l’esigenza di designare dei Coordinatori che ci rappresentino nelle diverse zone. A Ciampino scelta quasi obbligata: Stefano Bonazzi vive da sempre la Città, è una persona preparata, vicina alla gente e di elevato spessore morale. Non potevamo fare designazione migliore per portare avanti le nostre proposte. E questo non è che il primo passo di un cammino che abbiamo solo appena iniziato…’

Print Friendly, PDF & Email