Genzano, iniziativa sul reddito d’inclusione

L'iniziativa si terrà lunedì 13 novembre alle 18.00 presso la sede del Partito Democratico di Genzano con Ileana Piazzoni e Anna Maria Parente

0
310
partito_democratico_bandiere
Bandiere Partito Democratico

PD GENZANO: AL VIA IL REDDITO D’INCLUSIONE. UN’INIZIATIVA PER FAR CONOSCERE LA PRIMA MISURA NAZIONALE DI CONTRASTO ALLA POVERTÀ

A partire dal primo dicembre, con l’apertura delle domande, prenderà il via il Reddito d’Inclusione (ReI), la prima misura nazionale di contrasto alla povertà introdotta dai Governi Renzi e Gentiloni: per far conoscere il ReI ai cittadini, ma anche agli amministratori locali e agli operatori sociali che dovranno confrontarsi con la sua attuazione, il Circolo del Partito Democratico di Genzano di Roma ha organizzato per lunedì 13 novembre, alle ore 18:00, presso la sezione, un incontro con Giovanni Lattanzi (Responsabile Dipartimento Welfare, PD nazionale), Ileana Piazzoni (Deputata, relatrice alla Camera dei Deputati della legge delega per il contrasto alla povertà) e Annamaria Parente (Senatrice, relatrice al Senato della stessa legge). Il Reddito d’Inclusione rappresenta una svolta per il nostro Paese nelle politiche di contrasto alla povertà:  dopo decenni di disinteresse per la tematica, l’Italia si dota finalmente di una misura strutturale e unica per combattere la povertà e rivolta all’inclusione attiva dei beneficiari, riallineandosi così agli altri Paesi europei. Al trasferimento economico (che per le famiglie numerose arriva a superare i 500 euro), verrà affiancata una progettazione personalizzata rivolta all’inserimento socio-lavorativo, per attivare percorsi integrati orientati ad affrancare definitivamente i beneficiari dalla condizione di povertà. Il ReI, rivolto inizialmente ai nuclei familiari con figli minori, disabili, donne in stato di gravidanza o disoccupati ultra cinquantacinquenni, già dal mese di luglio prossimo – grazie alle previsioni contenute nella legge di bilancio – diverrà misura universale, rivolta a tutte le persone in condizione di povertà assoluta, secondo i requisiti di reddito stabiliti dalle norme attuative. Per l’attuazione della misura sono stati stanziati per il 2018 oltre 2 miliardi di euro (cifra più alta messa a disposizione per la lotta alla povertà nella storia del nostro Paese) e sono stati già previsti considerevoli incrementi (arrivando a circa 3 miliardi a partire dal 2020). Il ReI inoltre prevede che una quota fissa delle risorse (300 milioni già nel 2018 e oltre 350 milioni a partire dal 2020) siano destinate al potenziamento della rete territoriale dei servizi sociali: combattere la povertà significa innanzitutto offrire un sistema di welfare efficiente, in grado di realizzare la presa in carico delle persone. Oltre il percorso normativo, l’iniziativa di lunedì sarà anche un’occasione per approfondire gli aspetti amministrativi della nuova misura e le funzioni che gli enti locali e gli operatori sociali sono chiamati a svolgere. Un’iniziativa che vuole offrire la possibilità a tutti i soggetti interessati di confrontarsi sulle questioni fondamentali e sulle modalità operative, ma che vuole soprattutto informare i cittadini, specie nell’attuale situazione di grande difficoltà in cui versa il welfare cittadino, gravemente compromesso dalle scelte operate dall’amministrazione comunale”. Così in una nota il circolo del Partito Democratico di Genzano di Roma.

Print Friendly, PDF & Email