Genzano, Zingaretti a sostegno di Flavio Gabbarini

0
877
zingarettigabbarinigenzano
Genzano, Zingaretti a sostegno di Gabbarini
zingarettigabbarinigenzano
Genzano, Zingaretti a sostegno di Gabbarini

Piazza Frasconi gremita di persone, un palco con tanti sindaci di centrosinistra, istituzioni, deputati e soprattutto il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti presente a Genzano per dare il suo più totale sostegno al sindaco Flavio Gabbarini che si candida alle imminenti amministrative sostenuto da un’ampia coalizione di centrosinistra. Tra gli ospiti il sindaco di Albano Nicola Marini, il sindaco di Velletri Fausto Servadio, l’ex sindaco di Ariccia Emilio Cianfanelli, l’attuale candidato sindaco di Ariccia Mauro Serra Bellini, la deputata Ileana Piazzoni, il commissario straordinario del Pd di Genzano Luca Masi, il consigliere regionale Simone Lupi, il presidente del Consiglio regionale Daniele Leodori e molti altri.

Gabbarini ha parlato a cuore aperto ai cittadini di Genzano che lo hanno applaudito mostrando calore e partecipazione. Il sindaco ha ripercorso a grandi linee il grosso impegno profuso in questi cinque anni e toccando tematiche importanti come i trasporti, la sanità, i progetti per una nuova destinazione dell’edificio che si affaccia in piazza affinché sia un’officina delle idee per i giovani che sono il futuro e bisogna stimolarli e incentivarli al fine della realizzazione dei loro sogni. E poi ancora Gabbarini ha toccato il tema del depuratore, della raccolta differenziata e del rispetto dell’ambiente.

Sulla sanità l’obiettivo di Gabbarini è che l’ospedale di Genzano sia un eccellenza del territorio che conviva e si affianchi al Nuovo Ospedale dei Castelli, un nosocomio che ormai è a un passo dall’apertura. Infatti sono stati impiegati ulteriori 20 milioni di euro dalla Regione per macchinari, letti e tutto ciò che serve affinché possa entrare a regime il prima possibile. “In previsione dell’imminente apertura dell’Ospedale dei Castelli Romani – ha detto Gabbarini – è essenziale promuovere percorsi assistenziali Integrati Ospedale – Territorio attraverso una efficiente e capillare rete di assistenza territoriale”. Poi rivolgendosi a Zingaretti, Gabbarini ha chiesto l’impegno al presidente della Regione di continuare a sostenere  il futuro utilizzo dell’attuale Ospedale Ercole De Sanctis come sede delle Unità di Cure e  dell’Ospedale di Comunità che  opera attraverso la presa  delle persone affette da patologie croniche, assicurando loro prestazioni difficilmente erogabili a domicilio, ponendo come prioritario l’obiettivo di un maggior coordinamento e interazione medici ospedalieri, personale ambulatoriale, medici specialistici, medici di base.

Sui trasporti il sindaco di Genzano ha sottolineato l’importanza di progettare un piano di mobilità tra Genzano, i Castelli Romani e la Capitale, attraverso l’integrazione del sistema gomma-ferro, capace di assicurare rispetto al diritto dei cittadini di poter usufruire di un trasporto pubblico efficiente.  Proprio per questo il Comune di Genzano confermerà il proprio impegno in difesa della Stazione ferroviaria San Gennaro e nella battaglia per il raddoppio della linea Ciampino-Velletri. “Nel mese di aprile 2016 il Comune di Genzano – ha annunciato Gabbarini – ha sottoscritto una convenzione con i Comuni di Albano, Ariccia, Lanuvio Nemi e Castelgandolfo per la gestione integrata della mobilità territoriale. Il passo successivo sarà la redazione di un Piano di Trasporto Locale Integrato che dovrà assumere l’intero territorio dei comuni interessati dalla convenzione ed identificare i punti attrattori e generatori di mobilità, sui quali calibrare il servizio”.

Ma non è tutto è stato acceso anche un faro sull’importanza del lavoro di promozione fatto su Palazzo Sforza Cesarini e sul Parco che sono dei poli di attrazione al livello internazionale: “Il 20 maggio – ha detto Gabbarini – inauguriamo una grande mostra dedicata a due collezioni del palazzo: una donazione già formalizzata proveniente dalla collezione di quadri prevalentemente del ‘600 e ‘700 di Hellmut Hager, grande storico dell’arte e uno dei massimi studiosi della figura di Carlo Fontana, con quadri del Guercino, Romanelli, Guarini  e altri ed una seconda collezione concernente reperti archeologici recuperati dalla Guardia di Finanza sul tema “Symposium. A tavola tra mito e cultura”. Una collezione che approda a palazzo Sforza Cesarini dopo il tour negli Stati Uniti d’America, svoltosi tra ottobre 2014 e maggio 2015 e l’esposizione presso il Museo delle navi romane di Nemi. Obiettivo di questa amministrazione – ha aggiunto il sindaco – sarà rendere stabile anche questa seconda collezione e costituire così un primo nucleo di opere e reperti di grande valore”.

La parola è poi passata al presidente Zingaretti che sostanzialmente ha spiegato i motivi per i quali è importante continuare a sostenere Flavio Gabbarini: “Perché è una persona perbene, perché nonostante le difficoltà dei tagli ai Comuni ha mantenuto la sua comunità senza decurtare i servizi, senza togliere niente al sociale”. Sulla proposta del sindaco Gabbarini della destinazione dell’edificio in piazza, Zingaretti ha detto “chiamiamolo Futura, destiniamolo ai giovani affinché possano sviluppare le loro idee”. Un abbraccio, una stretta di mano, tanto calore e partecipazione per sostenere la candidatura a sindaco di Flavio Gabbarini: “Votate Flavio – ha ribadito Zingaretti – fatelo perché credete nei valori che lui difende, nella famiglia, nel senso di appartenenza a una grande comunità che guarda avanti e va nel verso giusto!”.

Print Friendly, PDF & Email