Gianfranco Phino dedica al pubblico la sua rinascita

0
966
gianfrancophino
Gianfranco Phino a Rocca di Papa
gianfrancophino
Gianfranco Phino a Rocca di Papa

Il 23 ottobre alle ore 18:00 è andato in scena sul palco del Teatro Civico di Rocca di Papa l’attore comico Gianfranco Phino con Phino a che ce n’ho!

Un one man show coinvolgente, mai noioso e tutto da ridere. Il palco, privo di scenografia è stato completamente riempito dalla verve comica di Gianfranco che ha saputo eliminare completamente quella barriera invisibile che si crea tra palcoscenico e pubblico, eravamo lì tutti insieme, ridevamo con lui e ci sentivamo a casa.

Gianfranco Phino è un imitatore impeccabile, riesce a copiare non solo la voce di un artista ma anche a coglierne l’espressione, la sua vera essenza! Durante lo spettacolo ha cantato un pezzo alternando l’imitazione di voci come quella di Vasco Rossi, Ramazzotti, Zero, Cocciante, Celentano, Baglioni e tanti altri…Riuscendo a passare velocissimamente da un timbro all’altro e da un’anima all’altra. Evidentemente l’attore, nella sua vita quotidiana è un grande ascoltatore ed osservatore, è riuscito a rubare e a riprodurre in chiave comica anche alcuni suoni della natura!

La sua performance è stata arricchita dalla voce e dagli interventi della biondissima Brenda, attrice e cantante, nonché sua compagna di vita.

Gianfranco Phino è inoltre un attore versatile che riesce a passare da un’emozione all’altra con la stessa velocità usata nelle sue imitazioni, dopo tante risate, l’atmosfera è divenuta più seria, Gianfranco ha ricordato del suo lungo periodo di malattia in cui si chiedeva se ce l’avrebbe fatta o meno…Lui ce l’ha fatta e ha donato anche al suo pubblico un pezzo di vittoria, raccontando di come ci si senta rinati, trasformati, usciti dal bozzolo di quella tortura per volare di nuovo in alto.

Proprio in merito a quest’emozione, Gianfranco ha rivelato le sue doti cantautorali, scrivendo e cantando un suo brano, in quelle parole ho ascoltato della sofferenza, un sentimento che questo artista ha saputo usare come trampolino per saltare ancora più in alto, con gratitudine, fede verso il cielo e amore per la vita. Gianfranco Phino mi ha commossa fin da Italia’s Got Talent, a cui ha partecipato la scorsa stagione, vorrei fargli sapere che è un grande, che con il suo sorriso dimostra che si può fare e che la malattia si può mandare a quel paese, grazie Gianfranco, il tuo pubblico ti vuole bene.

Lo show si è concluso con un epilogo altrettanto emozionante, La Livella di Totò recitata dalla voce narrante di Totò, da Vittorio Gassman per l’interpretazione del marchese e da Massimo Troisi nella voce del netturbino, ovviamente queste tre voci sacre appartenevano tutte ad una sola voce, quella di Gianfranco Phino che grazie al suo talento ce le ha fatte rivivere toccandoci l’anima.

Print Friendly, PDF & Email