Ginnastica Genzano, finale nazionale per la serie C

0
850
genzano
Genzano di Roma
genzano
Vista di Genzano di Roma

Ennesima trasferta nazionale per la ASD Ginnastica Genzano, che sabato e domenica 21-22 maggio ha partecipato alla Finale Nazionale del Campionato di Serie C1 e C2 maschile a Modena, gara molto competitiva che prevedeva un primo giorno di qualificazione tra le 80 squadre selezionate di C1 e le 60 di C2 provenienti da tutta Italia ed un’ulteriore finale, il giorno successivo, tra le migliori 18 squadre della penisola, per ognuna delle due categorie.

Per la Serie C1, gara di squadra che si disputa su tutti i 6 attrezzi della sezione maschile, sono scesi in campo Catarci Leonardo, Ciampa Federico, Benassi Alessandro e Pantera Federico. I quattro ginnasti, provenienti da una fase Interregionale di qualificazione non proprio entusiasmante, né tantomeno rispondente alle proprie reali capacità, anche a causa dell’assenza del ginnasta di punta, Catarci, hanno questa volta dimostrato di valere molto di più di quanto espresso a Porto San Giorgio, circa un mese fa, sebbene non abbiano ottenuto la qualificazione alla gara “finalissima”, alla quale tuttavia sono riuscite a prendere parte solo due squadre del Lazio, entrambe romane: Roma 70 e Ginnastica Romana. Infatti, nonostante una caduta a Cavallo con Maniglie e un punteggio piuttosto basso ottenuto ad uno dei tre esercizi presentati agli Anelli, attrezzo poco praticato dai ragazzi a causa di mancanza di spazio nella piccola palestra in cui si allenano (in uno spazio di soli 200 mq, gli attrezzi della palestra vengono montati e smontati ogni giorno), la squadra genzanese è riuscita a ottenere degli ottimi punteggi in tutti gli altri attrezzi dimostrando uno stile esecutivo raffinato ed elegante, finendo per conquistare un eccellente 31° posto in tutta Italia, davanti a squadre di società della Penisola che godono di spazi maggiori e logistiche di gran lunga più idonee alla pratica di questo sport, oltre che di una tradizione ginnastica maggiormente radicata nel tempo. Forti quindi della convinzione del loro grande potenziale, gli atleti del Genzano, insieme al loro tecnico De Dominicis Alessandro, sono rimasti più che soddisfatti del risultato raggiunto, essendo riusciti a tenere testa alle migliori società d’Italia nonostante gli scarsi mezzi strutturali a loro disposizione.

Ma a testimoniare l’ottimo lavoro tecnico che gli atleti di questa piccola società di provincia svolgono ogni giorno in palestra è lo straordinario risultato raggiunto dalle giovani leve della Ginnastica Genzano, che hanno invece partecipato al Campionato di Serie C2, insieme alle 60 squadre più forti d’Italia: Apostu Luca George, Paparelli Valerio, Zecca Igor e Lupo Gabriele Louis. Già protagonisti di un’impresa eccezionale, in quanto divenuti Campioni Regionali prima e Interregionali poi, i quattro “ginnastini” hanno saputo affrontare egregiamente questa prima esperienza nazionale di squadra in un ambito tecnico così elevato, sebbene con qualche errore di troppo che ha inficiato la loro prestazione. La squadra, infatti, nella gara di qualificazione ha fatto molto bene su quasi tutti gli attrezzi, in particolare alla sbarra e al corpo libero dove i ginnasti genzanesi hanno mostrato di essere al pari dei migliori ginnasti d’Italia e piazzandosi in 10^ posizione; ottenuta la qualificazione alla finalissima del giorno successivo, nella speranza di migliorare l’impresa compiuta nella fase Regionale e Interregionale e di avvicinarsi alle prime 5 posizioni, la compagine genzanese è intoppata in alcuni sbagli causati dall’emozione: qualche sbavatura alle Parallele Pari e al Corpo Libero ha compromesso il risultato sperato. Nonostante ciò, la prestazione dei ragazzi è stata comunque eccellente e al termine della finale, la squadra ha ottenuto l’11° posto in classifica definitiva, dietro solo alle migliori società di ginnastica d’Italia, mantenendo il primato di migliore squadra della regione Lazio. Ciò fa ben sperare per il futuro dell’A.S.D. Ginnastica Genzano, la quale potrà contare su un vivaio di ginnasti più che promettente.

Print Friendly, PDF & Email