Ginnastica Ritmica, tante qualificate in serie B nazionale della Fortitudo

0
2217
ginnasticaritmicafortitudo
Squadra ginnastica ritmica Fortitudo Monteporzio
ginnasticaartisticafortitudo
Squadra ginnastica artistica Fortitudo Monteporzio

SPORT – Il settore della ginnastica ritmica della Fortitudo Monteporzio continua a sfornare ottimi risultati e regalare soddisfazioni al club del presidente Massimo Cesaroni. Recentemente, infatti, si sono disputate ben due prove del campionato regionale di serie B presso l’impianto capitolino “Colle La Salle” di via dell’Imbrecciato in cui c’era in palio la qualificazione al campionato nazionale di categoria che si disputerà a Norcia il prossimo 25 aprile. E’ la responsabile del settore ginnastica ritmica, Simona Martinelli, a parlare dei risultati del gruppo. «Nel complesso le cose sono andate abbastanza bene e ci possiamo ritenere soddisfatti – dice il tecnico – anche se ovviamente si lavora sempre per cercare di fare meglio». La Martinelli entra poi nello specifico dei risultati ottenuti dalle sue ragazze. «Nella categoria Allieve, specialità corpo libero di coppia, Arianna Evangelisti e Lavinia Blaga hanno conquistato la “fascia d’argento” (di fatto un secondo posto, ndr) e lo stesso risultato l’ha ottenuto nella stessa categoria, ma nella specialità del cerchio anche Olimpia Di Ticco. Un’ottima prestazione, nella categoria Master, l’hanno sfoderata Aurora Tirillò e Beatrice Sanità che hanno conquistato il secondo posto nella specialità delle clavette a coppia e del cerchio a coppia. Va segnalato, inoltre, il quarto posto di Chiara Fanfarillo nella specialità del nastro e cerchio». La Martinelli sottolinea, inoltre, gli altri risultati ottenuti dalla Fortitudo Monteporzio: pur non piazzandosi a ridosso delle prime posizioni, ci sono state infatti altre atlete della società castellana che hanno strappato il “pass” per Norcia. «Sì, nella kermesse umbra – continua la Martinelli – saranno presenti anche Claudia Compagno (categoria Master, specialità cerchio e clavette, ndr), Ginevra Girotto (categoria Junior, specialità palla, ndr) e Livia Trenta (categoria Giovanissimi, specialità corpo libero, ndr). E anche altre nostre atlete, pur essendo alla loro prima esperienza in una gara importante – conclude la Martinelli -, hanno fatto vedere di avere buone qualità su cui lavorare, pur non riuscendo a qualificarsi per la fase nazionale».

Print Friendly, PDF & Email