Gioc Cocciano, big match per la seconda categoria contro il Rocca di Papa

0
879
tiziano_giovannelli
Tiziano Giovannelli, mister seconda categoria Gioc Cocciano Frascati

 

tiziano_giovannelli
Tiziano Giovannelli, mister seconda categoria Gioc Cocciano Frascati

Voglia di nuovi sgambetti “illustri”. La Seconda categoria della Gioc Cocciano Frascati è concentrata sul big match interno di domenica (calcio di inizio alle ore 11) contro il Real Rocca di Papa secondo della classe e distante cinque punti dalla vetta. Sono nove, invece, le lunghezze che dividono i rocchiggiani dalla squadra di mister Tiziano Giovannelli, capace all’andata di violare (per di più in inferiorità numerica per più di un tempo) il campo del prossimo avversario, così come fatto in una splendida esecuzione di “par condicio” anche con l’Atletico Morena capolista. «Mi aspetto una bella prestazione dei miei ragazzi – dice il tecnico del club frascatano – anche perché nelle nostre file ci sono tanti ex tra cui Romei, Blasi, Di Carlo, Giacomi e Guidi. Inevitabilmente faremo una partita molto aggressiva e i ragazzi sentiranno tanto questo appuntamento anche se mancherà ancora Davide Bono (che si è di nuovo infortunato e probabilmente ha chiuso in anticipo la sua sfortunata stagione, ndr) e con lui Senzacqua, ma riavremo Mattei e Rocchi (squalificati nell’ultimo turno, ndr) e anche Gatta. Di fronte avremo un’ottima squadra che tra l’altro si è pure rinforzata e che ha un reparto offensivo di spessore. E’ vero che nell’ultimo turno hanno pareggiato in casa col Pro Appio, ma questa è la conferma che il nostro girone è davvero equilibratissimo e non puoi permetterti di snobbare nessun avversario». Un po’ come accaduto alla stessa Gioc Cocciano domenica scorsa. «Lo 0-0 rimediato domenica pomeriggio a Grottaferrata – sentenzia Giovannelli – è stata la peggior partita della nostra stagione. Siamo stati deludenti da tutti i punti di vista e davvero faccio fatica a spiegarmi il motivo, visto che nelle amichevoli fatte durante la sosta la squadra era parsa brillante. Probabilmente abbiamo sottovalutato l’impegno, mi auguro che domenica i ragazzi possano dare tutto ciò che hanno». L’obiettivo dei frascatani non è cambiato. «All’inizio della stagione avevo detto di sperare in un piazzamento tra i primi cinque: ora siamo sesti e abbiamo la possibilità di centrare quel traguardo» chiosa Giovannelli. 

 

 

Print Friendly, PDF & Email