Gli studenti di Colonna incontrano i desaparecidos argentini

0
704
desaparecidos
Desaparecidos a colonna
desaparecidos
Desaparecidos a colonna

Sono stati accolti con un caloroso applauso Josè Pettiti e Gladys Baracte, ex desaparecidos argentini, presso la Biblioteca Comunale di Colonna. I due sopravvissuti hanno ieri voluto voluto testimoniare le loro esperienze di vita vissuta nelle carceri argentine dei colonnelli agli alunni dell’IC Tiberio Gulluni. Hanno ricordato il dolore dei famigliari al pensiero di scomparire. Hanno raccontato le umiliazioni, il carcere duro, le torture subite perché secondo gli aguzzini “eravamo irrecuperabili e quindi ci volevano distruggere”. “Da qui uscirete morti o pazzi”, hanno ripercorso con dolore quei momenti in cui solo la condivisione di tutto ciò che di materiale esiste in prigionia ha garantito loro la salvezza: “con i compagni abbiamo condiviso prima il pane e le sigarette, adesso la memoria”. Un’esperienza importante per i giovani colonnesi, che ha insegnato loro il valore della democrazia. L’incontro moderato dall’avvocato Roberto Molle, storico e appassionato di memoria ha visto ragazzi attenti, quasi increduli ai racconti di ‘Storie impossibili che la storia ha reso possibile’. Un grande momento che gli alunni della scuola di Colonna, hanno saputo apprezzare con attenzione, commozione e con tante domande piene di curiosità. Presenti all’incontro Don Ireneo Rigulski che ha esortato i giovani a conservare la pace e l’Assessore alla pubblica Istruzione Irene Nardella.  Una commossa lettera di ringraziamento letta da uno studente ha concluso la mattinata.

Print Friendly, PDF & Email