Goleada dell’Under 15 di pallanuoto dell’F&D H2O

Trenta reti all’Empolum da parte dell'Under 15. Waterpolis Lariano, quarto successo e quarto posto. In gara nel nuoto anche a Pietralata

0
98
under15
Under 15 pallanuoto F&D H2O Velletri

Trenta reti all’Empolum da parte dell’Under 15 di pallanuoto

Sabato sera di pallanuoto a Velletri. L’Under 15 dell’F&D H2O, guidata per l’occasione dal tecnico Danilo Di Zazzo in sostituzione di Matteo Calcagni, ha battuto in scioltezza gli ospiti dell’Empolum con un pirotecnico 30-3. Partita senza storia, sugli scudi per le veliterne Attenni e Cappelluti, rispettivamente con otto e sette gol, ma in generale la prova è stata ottima da parte di tutte le giocatrici scese in acqua. Terzo posto confermato e prospettive più che positive per il futuro di questa promettente rosa. Nel primo parziale l’F&D H2O è avanti
7-2, vantaggio arrotondato con il 7-0 del secondo tempo. A metà gara il risultato è già acquisito, e addirittura aumenta con il 9-1 del terzo parziale e con il 7-0 dell’ultimo quarto. Poco da commentare, come ha sottolineato coach Di Zazzo: “Nessun commento, la partita è andata bene e hanno giocato tutte. Sono contento perchè la squadra conferma la terza posizione in classifica, e ci mettiamo a più sei punti dalla quarta. “Alla fine” – conclude l’allenatore – “arrivate seconde o terze cambia poco alla final four. Dobbiamo lavorare e far crescere la squadra il più possibile, questo sarà il compito di mister Calcagni!”.

F&D H2O: Castorina, Ducci (1), Falletta (2), Attenni (8), Mele (1), Cappelluti (7), Giuliano (4), Picca (2), Aprea G., Aprea A. (4), Di Giacomantonio, Cianfarani (1), Gaibisso, Iacomino.

Waterpolis Lariano, quarto successo e quarto posto: battuto lo Sport Team (10-4)

Vittoria entusiasmante della Waterpolis Lariano, che ad Anzio batte 10-4 lo Sport Team ottenendo la quarta gioia stagionale e agguantando il quarto posto in classifica. Partita gestita ottimamente dai ragazzi di coach Domenico Criserà, nonostante l’approccio gagliardo degli ospiti che si erano portati sul doppio vantaggio costringendo i padroni di casa ad inseguire. Recupero puntualmente arrivato, poi un secondo parziale da sogno e la Waterpolis ha gestito fino all’ultimo tempo portando a casa tre punti preziosi per il morale e anche per una classifica a dir poco lusinghiera. A segno per il team locale Gualandi con una tripletta, Lucarelli con una doppietta e ancora Castello, Disantantonio, Roncaioli, Voncina e Caprari. Soddisfatto il tecnico Criserà, che ha analizzato la gara e il momento della Waterpolis ad un turno dal giro di boa: “Non è stato un match facile, all’inizio gli avversari ci hanno sorpreso con due veloci ripartenze in contropiede. Sotto di due reti a zero la squadra ha reagito prontamente, trovando un pareggio immediato. Nel secondo tempo poi ci siamo sciolti e abbiamo piazzato il parziale decisivo di 4-0 che ci ha permesso di controllare la partita, hanno avuto spazio tutti i nostri giocatori, compreso il secondo portiere”. Se nel secondo parziale il risultato è stato di 4-0, la Waterpolis ha vinto anche il terzo (2-0) e pareggiato il quarto (2-2, come il primo): “Ci sono stati negli ultimi due tempi” – osserva Criserà – “errori per disattenzioni, dovute anche al calo di concentrazione. Ho visto però una superiorità tecnica sin dalle prime battute, e anche la giusta voglia di vincere. Siamo in una zona di classifica tranquilla, al quarto posto visto il ko dell’Antares”. Ad una settimana dalla metà del cammino, Criserà si dice ottimista (e non potrebbe essere altrimenti visto il ruolino della Waterpolis fatto di 4 vittorie, 1 pari e 3 sconfitte con 53 reti realizzate e 46 subite): “Chiuderemo l’andata contro il Villani. Loro sono secondi in classifica, ampiamente in corsa per la promozione. Noi, incamerati questi tre punti, continuiamo a lavorare: i ragazzi sono giovani ma stanno assimilando schemi e consapevolezza”.

Nuoto: i risultati a Pietralata di sabato 23 marzo

Sabato pomeriggio impegnativo per i ragazzi dell’F&D H2O, che accompagnati dal tecnico Roberto Cianfarani si sono cimentati nella terza prova dei campionati regionali B a Pietralata, nello splendido centro federale. Come sottolineato dall’allenatore, si sono comportati tutti egregiamente, con ottime prestazioni in acqua. Bene Flavio Spallotta, con 1’14” nei 100 delfino, così come Chiara Fusco, 1’30” nei 100 delfino, e Michela Cedroni (classe 2010), con 1’33” nei 100 misti e 38”5 nei 50 stile libero. La truppa di mister Cianfarani era composta da Elena Cantonetti, Elisa Desiato, Riccardo Zaccari, Sara Haxhak, Michela Mastrangeli, Emanuele Mastrantonio, Leonardo Carini, Davide Valeri.

Molto bella anche la staffetta femminile, delle ragazze 2009 e 2010, classificatasi al terzo posto nel nostro concentramento col tempo di 3’01. In attesa delle graduatorie, c’è speranza per le finali, e a tutti gli atleti vanno i complimenti per il grande entusiasmo profuso in vasca.

Serie B femminile, la Waterpolis spreca e a Latina finisce 5-5

Non bastano tre reti di Carosi e due di Passaretta alla Waterpolis Lariano di coach Christian Di Zazzo per vincere e portare a casa punti importanti da Latina. La squadra castellana, infatti, con un ultimo tempo non impeccabile si fa recuperare un doppio vantaggio dalle pontine e recrimina per un pari che sta sicuramente stretto. Partita molto equilibrata nelle prime tre frazioni, ma con la Waterpolis sempre avanti: 3-2 nel primo tempo, 1-1 nel secondo e 1-0 nel terzo. Si va all’ultimo quarto, quindi, sul 5-3 e lo Splash Antares Latina recupera trovando un insperato pareggio. Punto comunque prezioso, ma si poteva ambire alla vittoria come dice lo stesso allenatore Di Zazzo nel post gara: “Stavamo vincendo 5-3 alla fine del terzo tempo e abbiamo buttato via una partita che meritavamo di vincere. Sarebbe stato il premio a tutti i sacrifici che le ragazze stanno facendo durante la settimana. Bisogna credere di più nel nostro potenziale, io per primo credo in questo gruppo con tutto me stesso e devono farlo anche le ragazze. Contro Latina è stata una lezione molto importante, soprattutto per tre mie atlete che ricorderanno a lungo la partita e sapranno cosa fare quando si ripresenteranno analoghe situazioni. Per fortuna” – ha concluso il tecnico – “siamo una squadra giovane, dovremo affrontare molte situazioni nuove ed è importante farne un bagaglio tecnico che ci renderà pronte per il futuro”.

Print Friendly, PDF & Email