Grande attesa a Grottaferrata per la nuova Vivace

0
766
Mario Isoni
Mario Isoni tecnico della Vivace Grottaferrata Calcio
Mario Isoni
Mario Isoni tecnico della Vivace Grottaferrata Calcio

C’è grande curiosità a Grottaferrata per l’esordio della Prima categoria, squadra maggiore di un club che ha subito una importante “rivoluzione societaria” nel corso dell’estate e che sta vedendo, tra le altre cose, anche un accurato “restyling” degli uffici presenti presso l’impianto di gioco di via degli Ulivi. Per i ragazzi di mister Mario Isoni, che devono riscattare la retrocessione dell’anno scorso dalla Promozione, il primo scoglio è l’insidioso Montello calcio. «Sinceramente non li conosco, come molti degli avversari del nostro girone – dice il tecnico criptense -. A livello logistico, probabilmente, non sarà una gara semplice per via della trasferta, poi dovremo fare i conti con alcune assenze importanti come quelle degli attaccanti Testa e Schiavi e dei difensori Vinciguerra, Raparelli e Cozzolino (quest’ultimo squalificato, ndr). Ma siamo convinti che i ragazzi che scenderanno in campo daranno il massimo e ce la giocheremo ad armi pari». Il periodo di preparazione si è ormai concluso e il tecnico della Vivace Grottaferrata sembra abbastanza soddisfatto. «La squadra sta abbastanza bene, anche se abbiamo lavorato in maniera pesante e probabilmente non saremo brillantissimi sin da subito – riflette Isoni -. Dal punto di vista tattico ho insistito molto sul 4-4-2 classico che è probabilmente il modulo più semplice da “assorbire” per i ragazzi e per ora puntiamo su quello». Ad inizio preparazione Isoni aveva detto di voler conoscere il suo gruppo, oltre che gli avversari del girone, prima di potersi sbilanciare sulle prospettive di questa squadra. Ora che “metà conoscenza” è avvenuta il tecnico ribadisce un concetto già espresso all’inizio della stagione. «Continuo a pensare che dobbiamo prima fare i punti utili per salvarci – dice Isoni -, poi una volta raggiunto quel traguardo potremo alzare l’asticella». Domenica sarà il campo a dare le prime indicazioni sui biancorossi.

Print Friendly, PDF & Email