Grande festa al Trofeo Quattro Stagioni di Judo

Tradizionale grande festa al Trofeo Quattro Stagioni di Judo ad Ostia a cui ha partecipato in massa l'Asd Judo Frascati

0
192
trofeo
Trofeo Quattro Stagioni

La solita grande festa. Domenica scorsa al PalaPellicone di Ostia è andata in scena la seconda tappa del trofeo “Quattro stagioni”, denominata per l’occasione “Christmas judo” e dedicata alle categorie Bambini, Fanciulli, Ragazzi ed Esordienti A. L’Asd Judo Frascati ha risposto come sempre in massa, portando diversi mini judoka all’evento. «L’organizzazione ha diviso i giovani atleti per categorie e per “abilità”, inserendo quelli più “esperti” nella fascia denominata “semaforo rosso”, mentre gli altri sono stati inseriti nella fascia “semaforo giallo” o “semaforo verde” per i bambini ai primi passi – spiega il tecnico Daniele Mattozzi – Tra i più grandi, nella fascia del “semaforo rosso”, avevamo ai nastri di partenza i 2007 Tommaso Fioranelli e Simone Antonelli e i 2008 Sara Alivernini, Rocco Caramoni, Alessandro Mancini, Amy Simbi e Alessio Pannunzi, mentre nella fascia del “semaforo giallo” c’erano Augusto Cicogna (2007), Riccardo Capo, Flavio Gallozzi, Romina Ghircoias ed Elisa Dal Brollo (tutti 2008). Nella categoria successiva avevamo nella fascia “semaforo rosso” i 2009 Emanuele De Sanctis e Yerel Dori e i 2010 Giacomo Violetti e Giacomo Viti. Nella fascia “semaforo giallo” Filippo Maron, Ylber Iseni, Giovanni Camilli ed Emiliano Pannunzi (tutti 2009) e Mattia Mrozek e Filippo Agostinucci (2010). Infine nella fascia “semaforo giallo” riservata ai più piccoli avevamo i  classe 2011 Giacomo Di Renzo, Federico Fontana, Luca Mercuri, Leonardo Moscatelli, Marco Cusano e Marco Ghircoias e nella fascia “semaforo verde” Ginevra Arduini (2011, ndr), Sofia Ferraro, Pietro Ceccarelli e Marco Monaco (2012) oltre al più piccolo di tutti, Lorenzo Passanisi (2013). I più esperti hanno combattuto, mentre i principianti hanno fatto dei randori di lotta a terra e scambi di tecniche. Lo spirito della manifestazione non era competitivo ed è stato solo un modo di divertirsi praticando judo con tanti altri piccoli atleti provenienti da diverse regioni».
Intanto si sta avvicinando un grande avvenimento: domani (sabato 19 gennaio), presso l’istituto Raffaello di via Capograssi a Roma (zona Romanina), si svolgerà lo stage tecnico organizzato dall’Asd Judo Frascati in collaborazione con la Mizuno e patrocinato dal Comitato regionale Lazio sotto la guida del maestro Hiroyuki Akimoto, tecnico della nazionale giapponese e atleta pluridecorato (è stato due volte campione del mondo oltre ad aver vinto tre volte il Grand Slam di Tokyo e uno quello di Parigi nel 2015). Vi saranno due sedute di allenamento: la prima dalle 9,30 alle 11 riservata ai Fanciulli, Ragazzi ed Esordienti A, la seconda dalle 11 alle 14,30 per le sole classi agonistiche (Esordienti B, Cadetti, Juniores e Seniores) in cui, oltre allo studio di tecniche di proiezione e di lotta a terra, è prevista un’ora riservata al randori (combattimento senza arbitraggio).

Print Friendly, PDF & Email