Grottaferrata, Dessì torna ad attaccare Andreotti

Grottaferrata il senatore pentastellato di Frascati Emanuele Dessì: "Andreotti chi? Quello che nessun consigliere difende?"

0
362
emanuele_dessi
Emanuele Dessi

GROTTAFERRATA, DESSI’ “ANDREOTTI CHI? QUELLO CHE NESSUN CONSIGLIERE DIFENDE?”

“Mi pare davvero strano che si risponda ad una richiesta con un’altra richiesta, io avevo soltanto preteso trasparenza, ma sento solo chiacchiere. Caro Luciano, sindaco Andreotti: sono a tua completa disposizione, così come di tutti gli altri sindaci del territorio, per confrontarmi in piazza, o in Tribunale o dove tu desideri”.

Il senatore 5 stelle Emanuele Dessì risponde alla lettera, inviata via pec alla sua mail istituzionale, che sindaco di Grottaferrata gli ha recapitato nei giorni scorsi chiedendogli un confronto pubblico.

“Peraltro, visto che non c’è stato alcun consigliere comunale, quello del MoVimento per primo, che finora ha avuto interesse a verificare con un accesso agli atti dell’ufficio Urbanistica e Lavori pubblici se c’erano tuoi lavori sul territorio e di cosa si tratta, ho posto una semplice domanda. Se vuoi, il giorno della discussione porta questi progetti così io, i consiglieri ed i cittadini possiamo capire cosa stai facendo e con chi eventualmente stai collaborando. La cosa strana – prosegue il parlamentare – è che nessun consigliere di maggioranza in questi giorni si sia schierato in tua difesa anche se, certamente, ora tu magari stai chiedendo loro di farlo. Ancora più strano è che gli unici a difenderti sembra siano stati gli “architetti” del gruppo Consoli…”.

Dessì prosegue: “Caro Luciano, ti sei tanto offeso perché ti ho chiamato “cementificatore feroce”: sarà mia cura, attraverso gli amici del territorio dei Castelli romani ed oltre, estrapolare e mostrare qualche progetto che hai seguito ed eseguito in questi anni. Vediamo poi cosa ne pensano i grottaferratesi dal momento che, secondo quanto visto anche col sondaggio del tanto da te citato “mamilio”, sul piano politico ed amministrativo sei stato già bocciato”. “Dimostriamo insieme, davanti ai cittadini, che non esiste alcun inciucio tra soldi, interessi e politica”.

Print Friendly, PDF & Email