Grottaferrata, il centrodestra scende in campo con Fontana

0
1434
Fontana_Bosso_grottaferrata_2014
Giampiero Fontana e Marco Bosso a presentazione candidatura per le amministrative di Grottaferrata del 25 maggio 2014
Fontana_Bosso_grottaferrata_2014
Giampiero Fontana e Marco Bosso a presentazione candidatura per le amministrative di Grottaferrata del 25 maggio 2014

Si può ben dire “buona la prima” riguardo la presentazione della candidatura di Giampiero Fontana a Sindaco di Grottaferrata, sostenuto dalla Coalizione di Centrodestra rappresentata da Forza Italia, Nuovo Centro Destra e Fratelli d’Italia, oltre alla corposa Lista civica “Grottaferrata per Noi” dove spiccano, fra gli altri, gli ex consiglieri comunali Marco Bosso, Enrico Ambrogioni e Luigi Spalletta.

Nella mattinata di Sabato 29 Marzo, in un affollatissimo Cinema “Alfellini”, è stata lanciata la sfida alla conquista di Palazzo “Consoli” del 25 Maggio prossimo, dove Fontana affronterà il PD di Alessandro Broccatelli, la “Città al Governo” di Rita Consoli (SEL e gruppi ambientalisti), il Movimento Cinque Stelle di Maurizio Scardecchia e, infine, le due Liste Civiche che fanno capo a Vittorio Magnani.

Presenti numerose autorità politiche di spicco del Centrodestra nazionale e regionale, che hanno espresso la loro sincera amicizia nei confronti del candidato a Sindaco, prim’ancora del loro appoggio incondizionato. Primo ad intervenire il Consigliere regionale di Forza Italia Adriano Palozzi, già intervenuto lo scorso 23 novembre alla partenza dell’avventura elettorale di Fontana: “Questa candidatura la sento un pò mia sia per la vicinanza territoriale sia perché a Grottaferrata sono stato il primo degli eletti alle ultime elezioni regionali, ma soprattutto per la ventennale e profonda amicizia che mi lega a Giampiero, che considero capace, adeguato e dotato di un equilibrio tale da poter governare a lungo questa splendida Città”.

L’On. Fabio Armeni, già Assessore all’Urbanistica nella Giunta Polverini, ha espresso un grande in bocca al lupo a Fontana: “Mettere insieme tutte le forze di Centrodestra è stato già un bel successo, e di solito dove questo accade alla fine si vince. Ora bisogna convincere i Cittadini della bontà di questo progetto.”

A seguire, i Senatori Domenico Gramazio e Francesco Aracri, con il primo che ha ricordato la linea politica intrapresa tanti anni fa dall’ex Sindaco Mauro Ghelfi e ripresa con forza oggi da Fontana, augurando la vittoria già al primo turno della sessione elettorale del 25 maggio prossimo, mentre Aracri ha sottolineato come, a differenza di quanto può sembrare, la gente è interessata alla politica, ma a quella concreta che risolve i problemi, evidenziando altresì come la recente riforma delle Province rappresenterà un ulteriore aggravio per i Comuni.

Di notevole rilevanza l’intervento di Maurizio Gasparri, il quale ha auspicato che l’Area moderata di Centrodestra possa tornare a governare in ambito nazionale ma, ancor prima, a livello locale.

L’On. Angelilli (NCD), vice presidente del Parlamento europeo, con grande energia ed entusiasmo ha apprezzato le linee guida del discorso di intenti di Giampiero Fontana: “E’ questo il momento di prendere decisioni condivise ma soprattutto in modo rapido e concreto. Mi colpisce lo slogan “Fare Comunità”, segno della volontà dell’unità intorno al progetto del Centrodestra. Sulle politiche comunitarie: l’Italia ha a disposizione 140 miliardi di euro per gli interventi strutturali che normalmente non spende. Dobbiamo fare in modo di utilizzarli, e per farlo bisogna consorziarsi con gli altri Comuni”.

E’ stata poi la volta di Giampiero Fontana, visibilmente emozionato, che nel suo intervento ha toccato tantissimi punti di un programma elettorale che, a breve, sarà diffuso alla cittadinanza: dal bilancio alla partecipazione, dalla manutenzione delle aree pubbliche alla riqualificazione urbana, dalla questione sicurezza al problema del randagismo fino alle iniziative colte a migliorare l’aggregazione sociale, culturale ed economica, nonché le tematiche dello sport e della città. All’inizio una considerazione sul recente passato:

“Sono 15 anni che il centrodestra non vince qui a Grottaferrata, abbiamo analizzato le diverse cause delle sconfitte del passato e siamo giunti alla conclusione che solo con l’unità di intenti di tutte le forze moderate e delle liste civiche è possibile riconquistare il governo della nostra amata Città. La mia esperienza politica recente ha visto il compiersi di tantissime battaglie nel consiglio comunale, opera che considero in generale fondamentale per chi siede nell’assise comunale. Le premesse sono buone, siamo fiduciosi”.

“Chiederemo prossimamente un incontro col Commissario e con la Responsabile del Settore Finanze del Comune – ha proseguito Fontana – per verificare la situazione del bilancio, che crediamo sia in forte deficit. Puntiamo di base sulla partecipazione e sull’ascolto dei problemi quotidiani della Città. Qualora fossimo al governo di Grottaferrata partiremmo subito con un piano straordinario di manutenzione delle strade e della pulizia delle aree pubbliche, una questione all’apparenza banale ma che è la base di ogni azione amministrativa e che deve avere la precedenza sulle tanto decantate innovazioni della cosiddetta “Smart City”.

Altre questioni sono: aprire la casa comunale ai Cittadini e recuperare il senso d’appartenenza di chi vi lavora, introdurre il Question time cittadino, con un rapporto diretto e trasparente tra Sindaco e Cittadini”.

Sullo sport questo è stato il commento del candidato del Centro Destra: “La situazione della Polisportiva è critica, è necessario effettuare un “tagliando”, nessuna preclusione verso l’attuale gestione, va però rimodulato e orientato il tutto a nuovi criteri di gestione e controllo.”

Importante anche il tema legato alla Sicurezza, che secondo i piani di Fontana prevede di installare un sistema di videocamere “attive” per aumentare il controllo e permettere un miglior intervento delle Forze dell’ordine, oltre all’attuazione di un Piano Integrato della Sicurezza.

Infine un’idea suggestiva: consentire che l’Istituto Benedetto XV diventi un liceo ad indirizzo sportivo.

Tanti progetti, tante idee da metter presto nero su bianco ed in opera di realizzazione dalla fine di Maggio in poi.

Print Friendly, PDF & Email