Grottaferrata, l’Amministrazione porta a casa il bilancio

0
835
palazzogruttergrotta
Palazzo Grutter a Grottaferrata
grottaferrata
Palazzo Gutter a Grottaferrata

Il Consiglio comunale di Grottaferrata si è riunito in seduta straordinaria lunedì 27 ed in seduta ordinaria mercoledì 29 luglio scorsi presso l’Aula di Palazzo Consoli.

Entrambe le assisi sono durate a lungo (oltre la mezzanotte la prima, sino alle ventidue la seconda).

Il 27 luglio, la Relazione della Commissione d’Indagine sui beni patrimoniali dati in concessione onerosa a terzi, ultimo punto in discussione, è stata secretata dalle riprese audio-video e dalla presenza del pubblico per motivi di riservatezza.

In apertura di seduta i Consiglieri SPALLETTA, MUCCIACCIO e CONSOLI hanno ricordato Alessandro LIBERATI, noto a tutti come “Sandrone”, scomparso di recente all’età di 46 anni.

27 luglio: surrogato il Presidente BOSSO con la Consigliera STIRPE nella Commissione Elettorale, e con il Consigliere CURCIO nelle Commissioni permanenti IV e V (Urbanistica e LLPP).

Approvati due Ordini del Giorno presentati dalla Maggioranza.

Il primo OdG, contrario all’accorpamento ad altre Forze di Polizia e Corpi Armati dello Stato del Corpo Forestale dello Stato, è passato con 11 voti favorevoli (Maggioranza e La Città al Governo), 1 contrario (M5S) e 3 astenuti (PD).

L’altro OdG, volto a chiedere un aumento delle pene per il delitto di furto in abitazione e adeguata tutela delle Forze dell’Ordine, ha ottenuto 10 voti favorevoli (Maggioranza) e 6 contrari (Minoranza).

Il Consiglio ha quindi affrontato ed approvato due punti importanti e significativi, che hanno impegnato per ben tre ore l’assise.

Il Piano Strategico di Sviluppo, in linea con le Linee Programmatiche, contempla la possibilità che soggetti privati attuino proposte imprenditoriali, realizzate a loro cura e spese, beneficiando di uno scomputo degli oneri di urbanizzazione primaria, tramite la realizzazione di reti e servizi indispensabili per la Città.

Come illustrato dal Sindaco FONTANA, la Delibera è nasce dall’esigenza dell’Amministrazione comunale di attrarre risorse economiche e finanziarie destinate ad obiettivi di sviluppo del territorio, coinvolgendo il tessuto produttivo, culturale, sociale ed il capitale umano cittadino, considerate le note ristrettezze di Bilancio che impediscono di realizzare/completare/ripristinare le infrastrutture primarie per la Città. Le opere di urbanizzazione rientranti nel Piano sono classificate come primarie (strade, fognature, rete idrica, pubblica illuminazione, spazi verdi ecc.) e secondarie (strutture scolastiche, mercati di quartiere, edifici religiosi, centri sociali, sportivi e culturali ecc.). Il rapporto tra pubblico e privato sarà orientato da uno “Schema Direttore Generale infrastrutturale e di servizi”, suscettibile di continuo aggiornamento, mentre la Convenzione tipo inclusa nella Delibera disciplinerà i gli obblighi reciproci.

La Delibera è stata approvata con i 9 voti favorevoli della Maggioranza (contrari i 6 Consiglieri di Minoranza).

Modificato, a seguire, il Regolamento TARI tramite l’introduzione di un’agevolazione finanziaria pari al 25% sul costo della tariffa a favore delle utenze domestiche che facciano uso del compostaggio.

Come illustrato dall’Assessore PAOLUCCI, la proposta è in linea con la volontà dell’Amministrazione di incentivare la raccolta differenziata, riducendo – nel contempo – il trasporto e lo smaltimento dei rifiuti e consentendo un risparmio per i Cittadini.

La norma, che andrà in vigore dal gennaio 2016, è rivolta agli utenti che possiedono un’area verde non inferiore a 250 mq, dimensione minima per la regolare e sicura applicazione del compostaggio. Gli interessati all’applicazione del compostaggio domestico potranno presentare domanda nel periodo 1 ottobre – 30 novembre 2015.

Un emendamento della Maggioranza ha integrato la Delibera con l’impegno dei Cittadini richiedenti l’agevolazione per il compostaggio a rinunciare alla raccolta porta a porta dell’umido.

La Delibera è passata con 13 voti favorevoli (Maggioranza, PD e M5S) e 2 astenuti (La Città al Governo).

29 luglio: approvato, dopo 4 ore di dibattito, il Bilancio di Previsione 2015-2017 ed il relativo Documento Unico di Programmazione. Dopo quattro ore di discussione consiliare, l’esito finale di 9 voti favorevoli (Maggioranza) e 6 contrari (Minoranza) ha di fatto ratificato anche le Delibere di approvazione del Piano Finanziario della TARI 2015, delle tariffe TARI, delle aliquote TASI 2015 e della ricognizione delle aree da cedere in diritto di proprietà o di superficie (art. 132 TUEL).

Approvata (9 voti favorevoli di Maggioranza e 4 contrari di Minoranza) anche la modifica della Delibera consiliare n. 1/2012 (indirizzi sull’attuazione del Piano Casa), adeguandola alle modifiche introdotte dalle Leggi regionali n. 8 e 10 del 2014. Istituito, da ultimo, il Regolamento per la disciplina e la gestione dei contratti di sponsorizzazione (9 voti a favore, della Maggioranza, 4 astenuti PD e La Città al Governo).

Durante i lavori del Consiglio erano presenti in Aula la Responsabile del Servizio Finanziario, dott.ssa Ivana RASI, e il Dirigente del Settore Tecnico, arch. Luca SCARPOLINI, intervenuti per rispondere ai molteplici quesiti posti dai Consiglieri. Presente anche il Collegio dei Revisori dei Conti.

L’Amministrazione comunale raggiunge, dunque, l’importante traguardo dell’approvazione del Bilancio previsionale che, relativamente al corrente Esercizio Finanziario, presenta una portata complessiva intorno ai 50 milioni di euro.

Come ribadito in premessa dal Sindaco FONTANA e dagli altri componenti la Giunta comunale, la programmazione degli interventi e degli investimenti è stata drasticamente ridotta nei vari Settori di competenza a causa delle esigue disponibilità delle risorse. Nonostante ciò, l’Amministrazione, riuscendo nell’obiettivo dell’equilibrio e del pareggio di bilancio, ha mantenuto un equo livello di tassazione, riuscendo anzi in alcune sezioni finanziarie ad apporre delle significative riduzioni a beneficio della Cittadinanza, come nel caso dei canoni di occupazione di suolo pubblico, dei passi carrabili e del tributo TARI, oltre al mantenimento della aliquota TASI, che non ha subito aumenti ed è dunque rimasta invariata rispetto al 2014.

Per il nostro Ente – ha dichiarato l’Assessore al Bilancio Claudio CONSOLI – a fronte di entrate correnti per € 20.416.133,06 la relativa spesa corrente, comprensiva delle quote di ammortamento dei mutui, è pari a € 20.716.133,06. Il relativo gap di 300mila euro è stato posto a copertura dagli oneri di urbanizzazione. L’importo più elevato di spese rispetto alle entrate si spiega principalmente con la presenza del Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità. Nonostante il periodo di trasferimenti statali azzerati e di ristrettezze finanziarie, quest’Amministrazione riuscirà a garantire per il 2015 gli stessi servizi degli anni precedenti con immutata qualità, ed anzi aumentando al contempo l’attenzione alle fasce più deboli. Va in questa direzione, infatti, l’approvazione del progetto “Risorse in Comune”, destinato all’assistenza socioeconomica di persone e famiglie disagiate. Non vanno dimenticate le altre iniziative volte ad abbassare la tassazione dei Cittadini, come ad esempio la riduzione delle tariffe del canone di Occupazione del Suolo e delle Aree Pubbliche e della Tassa dei rifiuti solidi urbani, la quale ha visto una diminuzione in media del 6% per le utenze domestiche. Visto l’equilibrio generale del Bilancio di Previsione – ha concluso l’Assessore CONSOLI – nonostante i numerosi vincoli di finanza pubblica imposti dal legislatore e pur inserita in un quadro di estreme ristrettezze di risorse, la nostra Amministrazione riuscirà a garantire l’elevato standard dei servizi pubblici iniziando, nel contempo, quel percorso virtuoso che porterà ad una diminuzione del livello di tassazione.”

L’Assessore ai Lavori Pubblici Enrico AMBROGIONI, a margine, ha illustrato il Piano delle Opere Triennali, la cui realizzazione sarà possibile grazie anche a finanziamenti provinciali e regionali, Piani Integrati e Project – Financing.

 

Print Friendly, PDF & Email