Grottaferrata, l’Amministrazione sostiene il centro vaccinale Asl di Viale San Nilo

Luciano Andreotti e Federico Pompili "una eccellenza della nostra città che sarà in prima linea nel prossimo autunno di prevenzione"

0
277
pompili_andreotti
Pompili e Andreotti

GROTTAFERRATA, L’AMMINISTRAZIONE SOSTIENE IL CENTRO VACCINALE ASL DI VIALE SAN NILO:

“UNA ECCELLENZA DELLA NOSTRA CITTA’ CHE SARA’IN PRIMA LINEA NEL PROSSIMO AUTUNNO DI PREVENZIONE”

Il sindaco Andreotti e il capogruppo Pompili intervengono dopo il successo dell’open day di fine giugno: “La struttura sarà ampliata e diventerà ancora più fruibile in sicurezza per i cittadini pazienti che dovranno fare accesso in futuro”

“E’ stato un onore per Grottaferrata inaugurare poche settimane fa la campagna di immunizzazione per pazienti fragili con l’open day nel quale varie decine di cittadini da tutto il distretto socio-sanitario hanno potuto fare accesso gratuito alla vaccinazione anti Herpes Zoster e Antipneumococco” dichiarano il sindaco Luciano Andreotti e il capogruppo di maggioranza Federico Pompili. “In questa estate così particolare del 2020 – proseguono Andreotti e Pompili – l’impegno della Asl Rm 6 che vede in prima fila nella prevenzione il nostro centro vaccinale di viale San Nilo merita un incoraggiamento. In particolare un ringraziamento a nome della città va al dottor Raffaele Catapano che in questi anni di lavoro assieme al coordinatore infermieristico Mario Acciari, ai collaboratori tutti e sotto la guida del direttore del Distretto 1 e del Dipartimento del Territorio, dottor Marco Mattei, di fronte a sfide sempre più impegnative, hanno portato il nostro centro vaccinale a livelli di eccellenza anche nella prevenzione di ambito internazionale”. “La speranza che tutti abbiamo – proseguono Andreotti e Pompili  – è che quanto prima si possa dire di aver trovato un vaccino contro il Covid-19 che ha precipitato il mondo nella più grave pandemia del nuovo secolo ma prima di allora, come istituzioni, resteremo comunque vicine alla Asl Rm 6 perché soprattutto la popolazione più fragile, in primis gli anziani sopra i 65 anni, possano nel prossimo autunno vaccinarsi contro quelle patologie dai sintomi superficiali simili al Covid, su tutti il virus dell’influenza. Contenere il contagio nel prossimo autunno significherà, infatti, il più possibile cercare di non ammalarsi. In questo senso i vaccini restano l’arma più efficace e a Grottaferrata il nostro centro vaccinale una eccellenza di cui possiamo fidarci e andare fieri”. “Come è noto peraltro – concludono il sindaco Andreotti e il capogruppo della maggioranza Pompili – è intenzione dell’Amministrazione fare in modo che la struttura di viale San Nilo venga ottimizzata al meglio, resa più ampia, accessibile e fruibile per tutti i cittadini-pazienti di Grottaferrata e del Distretto Asl che da qui ai prossimi mesi dovranno usufruirne”. Lo rende noto l’Ufficio Stampa del Comune di Grottaferrata.

Print Friendly, PDF & Email