Grottaferrata, lavori in nove strade cittadine

Grottaferrata, viabilità: Al via lavori di rifacimento dell'asfalto e della segnaletica stradale in nove strade cittadine da giovedì 8 febbraio

0
410
andreotti
Luciano Andreotti, Sindaco di Grottaferrata

Il costo degli interventi è di 500mila euro. Soddisfatto il sindaco Luciano Andreotti che difende anche l’installazione del semaforo tra via Anagnina, via Kennedy e via San Bartolomeo: “Era necessario e molte volte richiesto. Servirà a tutelare la sicurezza dei residenti e interrompe il flusso del traffico per soli 17 secondi”.

Al via domani, giovedì 8 febbraio 2018 i lavori di rifacimento del manto stradale di nove arterie urbane che ricadono nel territorio comunale di Grottaferrata.  Ad essere interessati nello specifico saranno tratti di via Rocca di Papa, viale Kennedy, via Anagnina, via delle Sorgenti e nella loro interezza via Matteotti, via Piave, largo XXV Aprile, via della Cipriana e a seguire viale I Maggio. L’intervento, per un importo complessivo di 500mila euro, ha lo scopo di ripristinare l’uniformità della superficie viaria e di fornire prestazioni idonee in termini di aderenza e sicurezza stradale. La viabilità oggetto di intervento – si legge dalla relazione preliminare redatta dell’ingegner Andrea Di Domenico – è stata individuata di concerto con gli uffici tecnici del Comune di Grottaferrata, utilizzando criteri di importanza del tratto interessato e valutandone il livello di ammaloramento. Su tutti gli interventi è stato previsto il rafforzamento della segnaletica orizzontale e, su indicazione della Polizia Locale, l’installazione di dossi dissuasori di velocità. In via Rocca di Papa è stata prevista anche la realizzazione di un cavidotto per l’illuminazione pubblica in un tratto lungo 60 metri. Il sindaco Luciano Andreotti, commentando l’impellente inizio dei lavori, ha voluto specificare come il Comune si stia adoperando per procedere anche all’attuazione di altri interventi necessari pure in altre aree del territorio cittadino, sottolineando poi l’importanza di uno specifico intervento messo in atto in questi giorni e relativo al complesso semaforico posto all’incrocio tra via Anagnina, viale Kennedy e via San Bartolomeo, finito sotto la lente di un quotidiano locale on line. “Si tratta di un’operazione attesa, richiesta e resasi necessaria e opportuna proprio per tutelare la pubblica sicurezza dei residenti di quella zona” ha detto il sindaco, specificando come “la corsia che da via Anagnina conduce su via San Bartolomeo, avendo la svolta a destra con semaforo sempre verde era percorsa spesso ad alta velocità dai veicoli in transito. Una fattispecie  – ha proseguito Andreotti – che nel tempo ha generato più di una situazione di pericolo per i cittadini residenti nei condomini ai civici 15 e 17 di via San Bartolomeo, i quali dovendo uscire con le proprie auto dai due passi carrabili si avvedevano solo all’ultimo momento del sopraggiungere dei mezzi, pure a causa della limitata visibilità dovuta alla presenza di una curva e degli alberi di tiglio a bordo strada. Si tratta in ogni caso – ha concluso il primo cittadino – di una interruzione del flusso del traffico per un lasso di tempo di 17 secondi, il tempo utile per far uscire di casa in sicurezza i residenti della zona. Un intervento tutto sommato semplice e speriamo risolutivo – ha chiosato Andreotti – che fino ad oggi non era stato fatto da altri”.

Print Friendly, PDF & Email