Grottaferrata, Maggioranza rinnova la fiducia ad Andreotti

Sottoscritto un documento politico non condiviso da Pavani e Garavini a Grottaferrata. La maggioranza rinnova totale fiducia a Sindaco e Giunta

0
89
palazzogruttergrotta
Palazzo Grutter a Grottaferrata

A seguito della riunione di maggioranza svoltasi in data 03 ottobre 2019, il sindaco di Grottaferrata, Luciano Andreotti ha diffuso la seguente nota:

Convocati tutti i rappresentanti eletti nelle forze risultate di maggioranza, illustrata l’analisi politica sull’azione di governo svolta fino ad oggi, in sede di riunione di maggioranza è stato presentato un documento politico teso a fare chiarezza, una volta per tutte, sull’adesione dei vari consiglieri di maggioranza all’azione amministrativa del sindaco Andreotti e della sua giunta che impegna tutti a proseguire nel percorso di governo e attuazione del programma elettorale, portando avanti l’esperienza in corso. Il documento è stato sottoscritto da tutti i consiglieri di maggioranza, ad eccezione dei consiglieri Pavani e Garavini, che si sono riservati di approfondire l’esame del testo. La consigliera Ines Scacchi, impossibilitata a partecipare di persona, ha fornito telefonicamente il proprio sostegno e il proprio consenso al testo condiviso e firmato. Nel suddetto documento – tra l’altro – i consiglieri di maggioranza: “ribadiscono il pieno e convinto sostegno all’Amministrazione guidata dal sindaco Luciano Andreotti. “Condividono le operazioni di riassetto già operate e accettano, fin d’ora, le ulteriori innovazioni che il sindaco intenderà introdurre negli organi amministrativi esecutivi (giunta e deleghe)”. Condivisione, peraltro, quasi pleonastica, considerato che è prerogativa del sindaco chiamare alla collaborazione persone di sua fiducia. “Danno pieno mandato al sindaco di esplorare la possibilità di coinvolgere i gruppi di minoranza consiliare nell’organizzazione e nell’attuazione dei programmi amministrativi comunemente condivisi e su specifici argomenti di interesse generale e di alta rilevanza istituzionale”. In tal senso vale la pena prestare memoria al fatto che nel programma elettorale della lista Andreotti il concetto chiave fu quello della ricerca della coesione amministrativa e del coinvolgimento di tutte le forze politiche rappresentative per la soluzione dei numerosi e gravi problemi che assillano il nostro Comune. Detto mandato è, perciò, del tutto legittimo e coerente con l’impostazione programmatica dell’Amministrazione e non ha nulla di strumentale. In tal senso i consiglieri di maggioranza “si impegnano a sostenere – responsabilmente e lealmente – l’azione del sindaco, della giunta e dei delegati, fino al naturale termine della presente sindacatura, onde consentire il più ampio completamento possibile del programma che ha avuto il libero consenso dei cittadini nell’ultima tornata elettorale amministrativa”. “Accettano il principio democratico in base al quale, nell’ambito dei Consigli e delle commissioni comunali, si atterranno alle posizioni preventivamente discusse e decise dalla maggioranza, considerando ogni presa di posizione divergente come una esplicita dichiarazione di fuoriuscita dal quadro di maggioranza”. Se i suddetti contenuti possano essere considerati autoritari, ovvero farneticanti, lo lasciamo alla serena valutazione dei cittadini.

documento_politico
Documento Politico
documento_politico
Documento Politico
Print Friendly, PDF & Email