Mucciaccio contro esternalizzazione servizio tributi

Grottaferrata, Mucciaccio interviene sulle parole del sindaco Andreotti sulla riscossione coattiva dei tributi e sull'esternalizzazione del servizio

0
817
vincenzomucciaccio
Vincenzo Mucciaccio

“Ma il santo protettore di Grottaferrata è sempre San Nilo, o San Damme ‘NaPiotta? – ironizza così l’ex consigliere comunale Giovanni Mucciaccio. L’esternalizzazione della riscossione dei tributi a società private è una esperienza che il nostro comune ha già fatto. Per risparmio, ai tempi del molisano, e per problemi con le società esterne di riscossione, che non versavano al Comune quanto dovuto, fu internalizzato il sistema, utilizzando gli uffici e personale comunale. Aumentare interessi, oggi, e spese non sono vantaggi per l’amministrazione, ma problemi in quanto molti cittadini non possono pagare nemmeno il semplice dovuto quindi, sarebbe prudente analizzare prima la qualità del debito e le possibilità operative reali degli uffici, sempre pronti alla fine dell’anno a vedere riconosciuti i premi di risultato, prima di pensare ad esattori privati moderni , come al tempo di Via dei Banchi Nuovi e via Dei Banchi Vecchi, creando la prima nobiliare famiglia-banca della nostra penisola – continua Mucciaccio. Ma in questo caso Farnese è in via Garibaldi. E, non essendo prudenti, nessuno dovrebbe augurare che invece di pagare meno e pagare tutti quelli che pagano continuano a pagare di più e quelli che non va che non pagato continua non pagare mai. Per lo meno, evitiamo di pagare un servizio evitabile. Con società esterne il passivo del Comune – conclude l’ex consigliere comunale – potrebbe crescere, come gia successo in passato”.

Print Friendly, PDF & Email