Grottaferrata, Riccardo Tocci su gioco d’azzardo e commissione d’indagine

0
1061
riccardo_tocci
Riccardo Tocci, capogruppo Forza Italia e consigliere delegato del Comune di Grottaferrata (immagine tratta dal profilo facebook di Riccardo Tocci)
riccardo_tocci
Riccardo Tocci, capogruppo Forza Italia e consigliere delegato del Comune di Grottaferrata (immagine tratta dal profilo facebook di Riccardo Tocci)

Riceviamo e pubblichiamo la comunicazione del consigliere comunale di Grottaferrata Riccardo Tocci, delegato del sindaco Giampiero Fontana alle politiche giovanili e ai Rapporti con l’associazionismo locale:

“L’’attività consiliare di luglio – esordisce così il consigliere – è stata molto intensa, molte le sedute di consiglio comunale nelle quali si sono approvati importanti atti per il nostro Comune.

Pongo l’attenzione su due argomenti:

L’approvazione del regolamento sul gioco d’azzardo, di cui sono stato il relatore, che ridimensionerà – continua Tocci – un fenomeno sempre più in crescita con risvolti preoccupanti sul piano sociale. La normativa, approvata all’unanimità, disciplina l’apertura e la gestione delle attività dedite al gioco d’azzardo, indicando fra l’altro le distanze minime dai luoghi definiti “sensibili” e i limiti degli orari di apertura.

 

Tali limitazioni, anche se non sono indicate nella normativa regionale vigente, rappresentano un coraggioso atto politico del nostro Comune per tutelare e salvaguardare la salute dei cittadini, in particolare di quelle fasce d’età e quelle categorie considerate in tal senso deboli.

D’ora in poi non saranno autorizzate dal Comune le attività dedite al gioco d’azzardo che siano a meno di 300 metri dagli edifici scolastici, da luoghi di culto, centri sportivi e altri luoghi d’aggregazione giovanile, strutture sociosanitarie e centri sociali per gli anziani.

Gli orari d’apertura delle sale da gioco saranno disciplinati a mezzo di apposita ordinanza, impedendo la fruizione in quelle fasce orarie “a rischio” per le categorie di cui sopra. Tali disposizioni valgono anche per gli esercenti ed altri gestori che possiedono slot machine o altri giochi d’azzardo. Il regolamento istituisce inoltre il Logo “Locale No Slot Machine” che sarà dato ai titolari di esercizi commerciali che hanno deciso di dismettere le Slot Machine o di non installarle.

Il secondo importante argomento – prosegue Riccardo Tocci – è la relazione finale della commissione d’indagine, di cui sono stato uno dei componenti, istituita per le note vicende “Cavallino” e “Polisportiva”.

 

La relazione, discussa a porte chiuse come previsto dallo statuto comunale, è diventata pubblica e consentirà a tutti i cittadini di leggere la ricostruzione oggettiva dei fatti. La relazione, che trovate sul sito www.riccardotocci.it, è molto dettagliata e da essa si evince la poca incisività di uffici e parte politica nella gestione di vicende che hanno portato il Comune ad essere creditore di quasi 500.000€.

Il Consiglio, preso atto della relazione, ha adottato una serie di importanti provvedimenti.

A tal proposito ho rilasciato una video intervista divisa in tre capitoli (cavallino, polisportiva, decisioni prese dal consiglio) nella quale sintetizzo il contenuto della relazione.

 

Vi invito a visionarla tramite i seguenti link:

 

http://www.youreporter.it/video_GROTTAFERRATA-_TOCCI_sulla_commissione_d_indagine_Parte_1a

 

http://www.youreporter.it/video_GROTTAFERRATA-_TOCCI_sulla_commissione_d_indagine_Parte_2a

 

http://www.youreporter.it/video_GROTTAFERRATA-_TOCCI_sulla_commissione_d_indagine_Parte_3a

Colgo l’occasione – conclude il capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale di Grottaferrata – per augurarvi Buon Riposo!”

Print Friendly, PDF & Email