I commenti della politica dopo i fatti del Villaggio Litta

0
720
parcocastelliromani
Parco dei Castelli Romani
Castelli Romani
Parco dei Castelli Romani

Molte le reazioni degli esponenti della politica dei Castelli Romani, di tutti gli schieramenti, a seguito dei 10 provvedimenti giudiziari nei confronti di alcuni operatori del centro Litta di Grottaferrata, rei di maltrattamenti ai danni di alcuni degenti disabili.

“Esprimo grande rabbia e indignazione per quanto emerso dall’indagine dei Nas, che ha portato alla luce una serie indicibile di violenze e abusi compiuti da alcuni operatori socio sanitari nei confronti di persone con disabilità, ospiti di un centro per riabilitazione di Grottaferrata”. Lo afferma Ileana Piazzoni, Senatrice del Partito Democratico. “Quanto accaduto rappresenta un fatto sconcertante, dove atti di gravità inaudita, vessazioni e violenze nei confronti di persone indifese – tra cui minori – venivano sistematicamente attuati come prassi quotidiana per sottomettere i pazienti. Tutta la mia solidarietà e la mia vicinanza va ai pazienti e alle loro famiglie, cui sono certa non mancherà il pieno sostegno da parte della Regione. Conosco personalmente lo straordinario impegno e la dedizione che tanti operatori del territorio dedicano allo svolgimento della loro professione, per  questo motivo auspico che siano accertate al più presto le responsabilità e siano sanzionati severamente coloro i quali si sono macchiati di queste azioni indegne.  Un’aggravante specifica per chi commette reati all’interno delle strutture socio-sanitarie è già contemplata nel ddl Lorenzin, da tempo all’esame del Senato – conclude Piazzoni – l’approvazione di questa norma darebbe un segnale forte per scongiurare in futuro fatti incresciosi come quelli odierni”.

Anche il Consigliere Regionale di Forza Italia e coordinatore per la Provincia di Roma del partito azzurro Adriano Palozzi, esprime tutto il suo sdegno per gli episodi che stanno facendo emergere le indagini di inquirenti e magistratura.

“Voglio esprimere tutto il mio sdegno e la mia indignazione verso gli abusi perpetrati nei riguardi di giovani pazienti affetti da patologie neuropsichiatriche. Quanto sta emergendo in merito alla vicenda del centro di riabilitazione di Grottaferrata è mostruoso e inquietante. Ringraziando, dunque, in maniera sentita i carabinieri del Nas, attendiamo adesso le risultanze delle indagini della magistratura e chiediamo la massima intransigenza nei confronti dei responsabili dei maltrattamenti ai disabili”.

Print Friendly, PDF & Email