I risultati di nuoto e sincro dei ragazzi dell’F&D H2O Velletri

Nuoto e sincro protagonisti nelle domeniche in acqua per i ragazzi dell’F&D H2O Velletri a Frosinone per i campionati regionali

0
71
ragazzenuoto
Ragazze F&D H20 Velletri

Appuntamento domenicale per i ragazzi dell’F&D H2O Velletri al Centro Federale di Frosinone, per la quarta e ultima prova del campionato regionale. I ragazzi, guidati dal tecnico Roberto Cianfarani, per solidarietà verso il deplorevole episodio di cronaca che ha colpito Manuel Bortuzzo, in accordo con tutto il popolo del nuoto italiano,  partecipano alle gare con una lettera “M” sul braccio sinistro. Una vicinanza simbolica e importante per una giovane promessa del nuoto che speriamo possa vivere un miracolo e tornare in acqua. I ragazzi hanno ottenuto importanti miglioramenti al termine di una giornata proficua e
soddisfacente. Un’ottima domenica, a cominciare dalle staffette finali portate a termine nel migliore dei modi. Tante le competizioni in cui gli atleti veliterni e larianesi erano in gara. Negli 800 stile libero Bruno Chambery chiude a 9’06”, mentre Alessio Borro si attesta a 9’13” e Luca Tora a 9’26”. Splendida prestazione, per la sua prima volta, di Valeria Di Giacomantonio. La classe 2006, più piccola del gruppo, se la cava egregiamente nei 1500 stile libero ottenendo un tempo di 19 minuti e 25 secondi, replicando poi un’ottima prova nei 200 rana dove partendo all’attacco sin da subito ottiene un miglioramento di nove secondi. Bravissime, nei 200 rana, Sharon Haxhaj (2’57”), Sara D’Achille (3’06), Francesca Cavola (3’11”), Rachele Della Vecchia (2’56”). Ottimi anche i risultati dei ragazzi nei 200 delfino, con Alessio Borro che chiude a 2’22”5, Bruno Chambery a 2’23” e Samuele Dell’Uomo a 2’35”6. “E’ stata una giornata molto soddisfacente” – ha dichiarato l’allenatore Roberto Cianfarani – “e i propositi per le finali sono buoni. Aspettiamo le  graduatorie per vedere chi entra, e nell’attesa ci alleneremo con la solita voglia di migliorare”. Impegno alla Piscina di Colleverde, invece, per le atlete del sincro F&D H2O. Esibizione, per la prima volta in gara, del solo di Giulia Petrilli: ottima prestazione, la giovanissima si posiziona settima su ventuno atlete in gara. “Ha fatto la differenza” – ha detto l’allenatrice, Silvia Canini – “sono contenta di come lavora e di come si impegna ogni giorno. Sappiamo dopo oggi su cosa lavorare per migliorare, ma come inizio mi ritengo pienamente soddisfatta”. Si sono poi esibiti i doppi: Iannuzzi-Della Vecchia, nuova coppia creatasi qualche mese fa, classificata quinta su quindici. Meno bene il doppio Petrilli-Bagaglini, apparso poco in sincronia anche a causa di un calo di concentrazione: un grande incoraggiamento per il merito, l’impegno e la difficoltà di quest’ultimo esercizio. Con la “M” sul braccio in onore di Manuel Bortuzzo, simbolo che ha accomunato tutte le attività natatorie della domenica, sono proseguite nella tarda mattinata e nel pomeriggio le gare con una bella prova della squadra ragazze, composta da Perciballi, Turchetti, Zaccagnini, Fuschi, Bagaglini, Petrilli, Iannuzzi, Della Vecchia. In un primo momento le giovani veliterne hanno fatto un’ottima impressione per poi scendere d’intensità verso la fine. La fatica, infatti, si è fatta sentire, ma hanno portato a casa comunque il loro esercizio. “Bisogna intensificare tutto di più” – ha detto il tecnico Silvia Canini, che le ha seguite e incitate da bordo vasca – “è stata molto buona la loro dimestichezza nel comunicare fuori e sott’acqua!”. In classifica è arrivato un buon quinto posto su undici squadre. Infine, nella categoria cadette, si è esibita Valeria Mosconi nel singolo, posizionandosi al sesto posto. “Sono contenta di come questa ragazza sta lavorando e si sta impegnando. Ha ancora un po’ di timidezza da affrontare ma uscirà fuori presto la sua personalità”, ha detto l’allenatrice di Velletri. A seguire il doppio cadette di Benedetta Pirocci e Diletta Fuschi, quest’ultima che si era già esibita al mattino. Le due hanno iniziato abbastanza bene nella prima vasca, per poi finire con poca sincronia verso la fine dell’esercizio. Subito al lavoro per fare meglio, ma resta una domenica di divertimento per il settore nuoto e per il settore sincro della società del presidente Francesco Perillo.

Print Friendly, PDF & Email