Iacoacci (Res Novae Velletri) terzo ai campionati italiani di ginnastica a Fermo

0
1491
team_res_novae_velletri
Il Team Res Novae Velletri con il Tecnico Valentina Martella e Fabio Di Marzio, il Giudice Baggetta Alessandro e i ginnasti Iacoacci, Locicero, Leonardis e Vescio
team_res_novae_velletri
Il Team Res Novae Velletri con il Tecnico Valentina Martella e Fabio Di Marzio, il Giudice Baggetta Alessandro e i ginnasti Iacoacci, Locicero, Leonardis e Vescio

Sabato 28 Novembre si è svolto a Fermo il Campionato Italiano di Specialità. Ben quattro i ragazzi della Ginnastica Res Novae Velletri, avevano conquistato dalla fase Regionale il pass per questa finale, tre nella categoria junior, Giuseppe Vescio, Andrea Lo Cicero e Marco Leonardis ed uno nella categoria Senior, Francesco Iacoacci.

Di seguito il racconto della manifestazione e del podio di Iacoacci dall’ufficio stampa della Ginnastica Res Novae Velletri:

“La gara prevedeva una prima fase, che dava accesso alla qualificazione per i migliori sei ginnasti di tutta Italia ad ogni attrezzo. Con una qualificazione – così il Res Novae Velletri – che ha visto darsi battaglia circa 72 ginnasti ad ogni attrezzo provenienti da tutta Italia, i Ginnasti Veliterni, con delle esecuzioni precise, sono riusciti nell’impresa di conquistare la finalissima: Andrea agli anelli, Marco al cavallo con maniglie e Francesco al volteggio. Un po’ di rammarico per la prestazione di Giuseppe Vescio, che ancora non ben conscio dei suoi mezzi, stenta a tirar fuori il carattere, e seppur con un corpo libero irto di difficoltà, al pari dei suoi concorrenti, lo eseguiva al di sotto delle sue possibilità. Siamo invece sicuri – prosegue l’ufficio stampa del sodalizio sportivo veliterno – che “avrebbe potuto dire la sua” ma la ginnastica non si fà con i se e con i ma, la gara è gara, e di certo, continuando a lavorare sodo non sprecherà più occasioni di questo tipo. Domenica 29 iniziava la finalissima: primo a scendere in campo Marco al cavallo con maniglie, classe 2000, il più giovane in gara. Emozionatissimo, incrementando il valore di partenza del suo esercizio, rispetto alla qualificazione,  commetteva un errore che non gli permetteva di andare oltre il sesto posto, confermando dunque un sesto posto assoluto in Italia. L’ atleta primo classificato ai quali vanno i nostri complimenti per la brillante esecuzione e la nota di partenza dal valore alto lo ferma per dirgli che ci ha messo tre anni di lavoro per conquistare la finale è finalmente l’ha vinta, insomma Marco – ancora l’ufficio stampa della Ginnastica Res Novae Velletri – va via con la consapevolezza che la strada è quella giusta e non resta che insistere. E’ poi la volta di Andrea, anche lui classe 2000, che con la stessa nota D dell’atleta che qualche minuto dopo salirà sul gradino più alto del podio ,commetteva due errori esecutivi importanti che lo vedono non andare oltre il sesto posto. Anche per lui una grandissima soddisfazione, quella al primo anno Junior ottenere un sesto posto assoluto in Italia ad un attrezzo così complesso come gli Anelli. Lascia Fermo consapevole così del suo potenziale. Terzo ed ultimo atleta per noi – si avvia alla conclusione il racconto – in gara Francesco Iacoacci che con un ottimo salto al volteggio, esecutivamente corretto stoppa l’arrivo e conquista il gradino più basso del podio, assieme ad atleti di alto calibro a questo attrezzo, più maturi ed esperti di lui. Francesco otteneva così il terzo posto al Campionato Italiano di specialità. Ottima soddisfazione per il ginnasta ed il team RES NOVAE, che dopo avere compiuto appena due anni, già ottiene un podio a livello italiano. Un grande risultato che attesta l’ottima scuola di ginnastica, della Città Veliterna. Il tempo di goderci l’inno e siamo già pronti a tornare in palestra a fare quello che sappiamo fare: lavorare sodo. La Res Novae è già con la testa alla prossima fine settimana dove Annino Kevin a Montevarchi – si conclude così la nota – affronterà il campionato Italiano del Torneo Allievi e Ilaria Betti, Claudia Frisari e Maria Taloni voleranno per un incontro amichevole internazionale in Serbia”.

Print Friendly, PDF & Email