Il 27 febbraio a Velletri Cuore di Bambola

A Velletri presso il Cinema Augustus venerdì 27 febbraio due proiezioni di Cuore di Bambola per le scuole e poi incontro con alcuni interpreti

0
96
locandina

Al Cinema Augustus due proiezioni per le scuole e poi incontro con la protagonista Veronica Tulli, il regista Antonio Di Domenico e il produttore del film, il veliterno Luigi Antonio Conte

Arriva anche a Velletri “Cuore di Bambola” di Antonio Di Domenico, il ritratto sincero di una cantante affetta da Osteogenesi imperfetta che sogna di diventare una star. La proiezione, con il Patrocinio del Comune, fa parte di un progetto e coinvolge alcuni istituti scolastici di Velletri: scuola media “Clemente Cardinali”, ITIS “G. Vallauri” e IISS “Cesare Battisti”. La cittadina castellana vanta un legame speciale con l’opera grazie a Luigi Antonio Conte, produttore della pellicola con la Rizoma Film. Proprio Conte, insieme al regista Antonio Di Domenico, e alla protagonista Veronica Tulli, alias LuluRimmel, saranno presenti al cinema Augustus giovedì 27 febbraio per l’incontro con gli studenti dopo la proiezione. Insieme a loro il poeta Salvatore Angius, la Lega Arcobaleno con la presidente Simona Colizzi e Alessandra Modio, i consiglieri comunali Anna Morsa e Mauro Leoni e la vice sindaca Giulia Ciafrei. “Cuore di Bambola”, presentato in anteprima al Giffoni Film Festival 2019, racconta la storia di LuluRimmel, un’artista eccezionale che quando canta ha una voce che non passa mai inosservata. La sua disabilità, la cosiddetta “sindrome da fragilità ossea”, non è un ostacolo per lei: giocando sulle sue qualità speciali, si esibisce nel ruolo di bambola cantante sul palco del Freak Show e in altri spettacoli in diversi locali della scena alternativa romana. È intelligente, affascinante e romantica e vuole avere tutto, senza compromessi! Antonio Di Domenico dà voce ad una donna forte ed energica che è capace di ispirare chi la guarda, trasmettendo un importante messaggio: qualsiasi disabilità tu possa avere, puoi essere quello che vuoi. L’idea arriva quando il regista rimane colpito dalla bellezza e dalla sensualità dei corpi diversi ma perfetti degli atleti paralimpici italiani. Una volta conosciuta Veronica, sexy e talentuosa performer, decide di lanciarsi in questa nuova avventura realizzando Cuore di Bambola, non solo un documentario sulla disabilità, ma sulla vita di una ragazza che come tutte le giovani donne ha un sogno e lotta per raggiungerlo. Veronica è un esempio come Bebe Vio, Alex Zanardi e Giusy Versace prima di lei, che fa riflettere su come la società sia oramai ossessionata da corpi perfetti che in realtà sono espressione di canoni spesso irraggiungibili che creano forte inadeguatezza ed insicurezza soprattutto nei giovani. Il film, che ha anche un piccolo cameo del rugbista del Benetton Treviso Marco Fuser e della performer Lilith Primavera, ha avuto l’anteprima Roma il 22 Ottobre al cinema Barberini ed ora è distribuito nel resto d’Italia tramite la piattaforma Movieday.

Print Friendly, PDF & Email